Dal porto di Genova, la Concordia alza le ancore verso Brescia

Il trasporto dei rottami della nave è stato affidato alla Germani di San Zeno, che con ottanta tir si prepara ad effettuare oltre tremila viaggi in circa due anni. Il materiale verrà probabilmente venduto a due impianti siderurgici bresciani

Dal porto di Genova, la Concordia alza le ancore e punta dritta verso Brescia. Il Consorzio Ship Recycling si è infatti aggiudicato l'appalto per i lavori di smantellamento, decidendo di affidare alla Germani di San Zeno il trasporto di rottami e lamiere.

Un'operazione imponente, che vedrà impegnati ottanta tir al giorno per oltre tremila viaggi in circa due anni. Al momento si sta procedendo alla prima fase di demolizione degli interni, mentre il Consorzio Ship Recycling si interesserà dello scheletro in ferro e acciaio.

I rottami si dirigeranno poi nella nostra provincia a bordo dei camion della Germani. Da qui verranno probabilmente portati a due impianti siderurgici bresciani che, stando ad alcune indiscrezioni non ancora confermate, hanno già avanzato un'importante offerta d'acquisto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento