Metalli Estrusi guarda al futuro: investimenti per 9 milioni di euro

La storica azienda conferma lo sforzo sul fronte degli investimenti

Investimenti ad altissima tecnologia per la Metalli Estrusi di Concesio, azienda siderurgica che nel 2017 ha celebrato i suoi primi 40 anni con un quartier generale nuovo di zecca. Anche nel 2019 l'impresa bresciana ha proseguito il piano di innovazione, investendo ben 9 milioni di euro in interventi volti a migliorare e snellire il processo produttivo, oltre che a minimizzare i costi e le emissioni in atmosfera. 

Nello stabilimento produttivo di via San Gervasio sono state installate due nuove linee di trafilatura e predisposto un magazzino automatizzato per stoccare i lingotti prodotti in fonderia. Non solo: è arrivato uno spettrofonometro per l'analisi dei campioni del reparto di fusione.

L'azienda bresciana, fondata nel 1977, si occupa di produzione e lavorazione di metalli, in particolare per il mercato dell'edilizia, e dà lavoro a 85 persone. Nel 2018 il fatturato è stato di oltre 149 milioni di euro, con un utile in crescita a quota 9,1 milioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento