Economia Piazza della Loggia

Loggia, approvato il bilancio. La carica delle tasse: «Pieni di debiti»

In aumento addizionale Irpef e IMU, in attesa della Tares: il Consiglio Comunale approva il bilancio 2013, sindaco e assessori compatti accusano la precedente giunta di centrodestra. Il (nuovo) debutto di Forza Italia

Foto © Christian Penocchio

Una seduta combattuta, come sempre in Consiglio Comunale, con cui il Comune di Brescia ha approvato il bilancio 2013: già annunciate le tasse in aumento, e qualcuno dall’opposizione parla di “stangata”, qualche sforbiciata qua e là tra i costi di gestione, per un risparmio di circa 750mila euro (più o meno il costo del rinnovo del direttore generale) e in Loggia al via le “operazioni di recupero”, per quel buco milionario che, raccontano dalla maggioranza, “ereditiamo dal centrodestra”.

“Si doveva intervenire e invece non lo si è fatto”, ha tuonato il sindaco Emilio Del Bono, con lui l’assessore al Bilancio Paolo Panteghini, “non avevamo alcuna alternativa, qua si parla di un buco di quasi 30 milioni di euro”. In aumento allora l’addizionale Irpef, a quota 0.8% con esenzione dai 12mila euro in giù, aumento dell’IMU sulla prima casa, da 0,4 a 0,6, in attesa poi dell’assegnazione del servizio Tares, su cui ora pende un nuovo bando.

Un debito da abbassare, ricorda ancora Del Bono, “che ci costa ogni anno 24 milioni di interessi”, e all’opposizione ‘verde’ di marca Lega Nord il richiamo all’ordine, “la Regione Lombardia deve darci quanto ci spetta per il MetroBus”. Tagli mirati poi alle spese ‘interne’, il 10% dei compensi e altre riduzioni previste per i consiglieri; botta e risposta poi tra le varie forze politiche, la novità del ritorno di Forza Italia, l’ex sindaco Adriano Paroli che punzecchia il PD, “ai democratici piacciono le tasse”.

“L’importante sarebbe pagarle”, suggerisce il piddino Fabio Capra, “soprattutto in una città come Brescia dove l’evasione fiscale è a livelli da record”. Guardandosi alle spalle perché, e non è un’ipotesi impossibile, a bilancio troppo zoppo spesso corrisponde il commissariamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Loggia, approvato il bilancio. La carica delle tasse: «Pieni di debiti»

BresciaToday è in caricamento