Scarpe hi-tech, il brevetto bresciano che fa impazzire il mondo

Più di 500 macchinari venduti nell'ultimo anno e mezzo: saranno 500 anche nel 2018, forse 1000 nel 2019. La nuova vita della Cesare Colosio di Rezzato: fatturato a quota 10 milioni, più 50% sull’anno precedente

La sede della Cesare Colosio di Rezzato

E così è stato: il mezzo di produzione – chiamato S1+ – è stato inventato, prodotto e brevettato (in tutto i brevetti sono sei) a cavallo tra il 2015 e il 2016, poi via alla vendita e alla produzione vera e propria. Una scarpa di ultimissima generazione è già sul mercato, quella più attesa (una scarpa da calcio) dovrebbe essere disponibile appena dopo i Mondiali in Russia.

“E' come passare dalla zappa al trattore”, hanno detto al Sole 24 Ore Fabiana e Gianfranco Colosio, i figli di papà Cesare che nel 1958 ha fondato l'azienda. Dalla zappa al trattore, con riferimento al miglioramento tecnologico e di produttività: per fare una scarpa senza cuciture, un corpo unico tra suola e tomaia, servono dai 5 ai 7 minuti rispetto alla mezz'ora normalmente preventivata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un successo annunciato? Chissà. Ma intanto la Colosio vende, eccome se vende: in un anno e mezzo sono stati venduti 500 macchinari, ora utilizzati anche in Cina e Vietnam, per il 2018 se ne prevedono altri 500, per l'anno prossimo potrebbero essere 1000. Aumentano le vendite, aumenta il fatturato: oggi a quota 10 milioni, raddoppiato sull'anno precedente, pronto a crescere fino a 15 milioni (il 50% in più) per l'anno che verrà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schiacciati da mutuo e prestiti, due figli a carico: cancellati debiti per 267mila euro

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Crolla il balcone di un condominio: appartamenti inagibili, famiglie evacuate

  • Parrucchiere e cliente senza mascherina, salone chiuso dalla polizia

  • Si accascia sul divano e muore davanti al marito e ai figli: aveva solo 46 anni

  • Sputi, insulti, sassi contro auto e ciclisti: ora il paese ha paura della baby gang

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento