Cliniche dentali low cost svanite nel nulla. Rischio fallimento?

Non hanno mai alzato la serranda al termine del Lockdown le cliniche bresciane della catena Dentix come le altre sparse per l'Italia e l'Europa. Presentata un'istanza di pre-fallimento.

Una clinica Dentix

Cure dentali a prezzi davvero bassi e finanziamenti per gli interventi più lunghi e costosi. Questo prometteva la catena di cliniche dentali Dentix. Peccato che la società multinazionale sembra essere sparita nel nulla. Le sedi italiane, sono 57, non hanno più riaperto dopo la chiusura imposta l'emergenza Covid.

Anche a Brescia l'ambulatorio Dentix di Corso Martiri della Libertà non ha ancora rialzato la serranda. E migliaia di persone che hanno acceso finanziamenti - anche onerosi -  si  trovano ora con rate da pagare e trattamenti ancora da concludere. Tantissime le segnalazioni - arrivate anche al nostro sito - dei clienti, come dei dipendenti delle cliniche low cost, preuccupati per le sorti della catena. Il timore è che le sedi non aprano mai più. Difficile contattare il call center, perché la linea è perennemente occupata. Mentre il telefono dello studio cittadino suona a vuoto, con una voce registrata che invita ad attendere.

“Nonostante i provvedimenti governativi che da diversi giorni hanno permesso un allentamento delle misure restrittive al fine di limitare la diffusione di nuovi contagi, già diversi pazienti ci hanno segnalato che provando a contattare la Società essa risulta irreperibile. Lo studio è chiuso al pubblico senza alcuna indicazione sulla eventuale riapertura’’. Così segnala l' Associazione Consumatori 24, movimento a tutela dei diritti dei consumatori, che esorta i clienti a chiedere la risoluzione del contratto: "Vista la delicata situazione attuale e la difficoltà economica in cui sono incorse numerose famiglie a seguito della pandemia che ha comportato per molti perdita del lavoro e cassa integrazione, è necessario trovare la soluzione migliore per intervenire. Molti dei pazienti della clinica odontoiatrica infatti hanno provveduto a saldare in anticipo il totale costo delle cure o addirittura ad aprire un finanziamento. Per questi ultimi è possibile vista la grave inadempienza a norma dell’art. 1455 c.c., richiedere la risoluzione del contratto di finanziamento a norma dell’art. 125-quinquies, co. 1 , T.U.B., oltre alla restituzione delle rate già versate Invitiamo tutti coloro che si sono rivolti alle cliniche Dentix a rivolgersi alla nostra Associazione tramite email o telefono per trovare la soluzione ed il percorso migliore per ottenere la restituzione degli importi versati o per interrompere i finanziamenti intrapresi. Invitiamo a fornirci opportuna documentazione del danno (preventivi, fatture, documentazione di finanziamento, ecc.).”

E le notizie che arrivano dalla Spagna, paese dove ha sede la società a capo della catena, non sono buone. Nelle scorse settimane è stata infatti presentata un’istanza di pre-fallimento. Certezze non ce se sono, ma il fondatore spagnolo della catena di cliniche odontoiatriche, Angel Lorenzo Muriel, lascia intendere che le attività riprenderanno nella lettera di spiegazioni apparsa sul sito web della catena. 

Questo il messaggio

Gentile Paziente,

in primo luogo dobbiamo scusarci per questo silenzio.

Nei mesi della pandemia abbiamo garantito i servizi d’ urgenza e i trattamenti indifferibili, adesso da metà maggio stiamo per attrezzare i nostri centri con tutti i dispositivi di sicurezza. In questo periodo il nostro call center è stato sempre attivo, abbiamo avuto un picco di chiamate ricevute molto alto che ha generato delle lunghe code di attesa.

Il silenzio operativo è stato con il fine di consentire, con tutte le nostre forze, un possibile piano di riapertura delle cliniche Dentix. Abbiamo vissuto, e stiamo vivendo, un momento storico ed aziendale veramente complicato e critico.

Stiamo valutando attentamente cosa è meglio fare, avendo quali principali punti di riferimento da tutelare dipendenti e pazienti. Ci stiamo adoperando per garantire le urgenze e ripristinare le cure a cui avete diritto fin dal momento in cui vi siete affidati a noi.

Non possiamo negare la realtà. Non possiamo ignorarla. Stiamo lavorando giorno per giorno, ora per ora, per studiare qualsiasi soluzione possa garantire un percorso di continuità a Dentix. Per proteggere le vostre urgenze e pianificare un percorso di ritorno alla normalità.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Se in questo momento ha un trattamento in corso, la informiamo che l’attenzione verso i pazienti non si modificherà, quando l’azienda avrà modo di aprire gli ambulatori continueremo i suoi trattamenti con la stessa qualità e lo stesso servizio che abbiamo sempre offerto. Dentix è stata fondata 10 anni fa e in nessun momento abbiamo abbandonato alcun paziente. Nostro obiettivo rimane sempre la soddisfazione dei pazienti. Faremo tutto quanto possibile e vi comunicheremo al più presto istruzioni operative.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, barista bresciana si ribella: “Io non chiudo alle 18, arrestatemi”

  • Coronavirus, Crisanti: "Vi spiego perché il Natale può essere un'opportunità"

  • Uccisa dalla malattia in poco più di una settimana, Denise muore a soli 21 anni

  • Covid: a Brescia oltre 300 nuovi casi e una vittima, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Svuota le casse dell’azienda, compra borse e auto di lusso: nei guai impiegata

  • Coronavirus, 177 contagi in 24 ore: i nuovi casi Comune per Comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento