Lunedì, 15 Luglio 2024
Economia

Il fatturato vola a 785 milioni: per la bresciana Clerici la tredicesima acquisizione

Conclusa la transazione con Mara spa

La bresciana Clerici, tra i leader in Italia nel settore dei prodotti idrotermosanitari e arredo-bagno, annuncia l'acquisizione al 100% del capitale sociale di Mara spa, società sarda specializzata in arredo-bagno, impianti elettrici e termoidraulici. Quartier generale a Sassari, Mara spa conta 3 punti vendita con showroom a Sassari, Alghero e Olbia, impiega oltre 50 dipendenti e ha chiuso il 2023 con un fatturato di oltre 30 milioni di euro.

“L'operazione – fa sapere Clerici in una nota – rappresenta la prima acquisizione in Sardegna e la tredicesima negli ultimi 5 anni. Attraverso un modello di business costruito su una presenza capillare nel territorio, insieme a una politica di acquisti selettivi di realtà con una clientela già fidelizzata, Clerici ha progressivamente ampliato l'offerta di prodotti e la copertura geografica, arrivando ora anche nelle isole, per un totale di 18 insegne in 10 regioni e oltre 120 punti vendita”.

Nel 2023 fatturato a 785 milioni di euro

Nel 2023 Clerici ha registrato un fatturato pari a 785 milioni di euro, in miglioramento del 2,4% rispetto ai 767 milioni dell'esercizio precedente: l'ebitda si è attestato a 142 milioni, incidenza al 18,1% del fatturato, mentre l'utile netto è stato di 77 milioni di euro. Tra i marchi più performativi sicuramente Storm, private label sul mercato da oltre 20 anni: il brand nel 2023 ha registrato ricavi per 146 milioni di euro, +17,3% rispetto al 2022. Attualmente i negozi di Clerici sono presenti in Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria e adesso Sardegna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il fatturato vola a 785 milioni: per la bresciana Clerici la tredicesima acquisizione
BresciaToday è in caricamento