Domenica, 25 Luglio 2021
Economia

Cisl di Brescia in piazza Scala contro la crisi del manifatturiero

“Si tratta della quinta protesta che la Cisl ha messo in atto quest’anno, ora abbiamo voluto mettere al centro una questione molto importante ma purtroppo trascurata”, ha dichiarato il segretario generale della provincia, Enzo Torri

Sabato prossimo, la Cisl di Brescia parteciperà alla protesta organizzata in piazza della Scala a Milano, sabato prossimo, il primo di ottobre, per riportare l'attenzione sulla crisi del manifatturiero .

“Si tratta della quinta protesta che la Cisl ha messo in atto quest’anno e dopo aver centrato le nostre iniziative sulla manovra finanziaria, ora abbiamo voluto mettere al centro una questione molto importante ma purtroppo trascurata”, ha dichiarato il segretario generale della provincia, Enzo Torri, “intendiamoci, la Lombardia resta la locomotiva italiana, ma già dal 1995 ha perso terreno rispetto ai competitors stranieri. Finchè si paragona la Lombardia alla Puglia questo dato non verrà messo in luce; ma paragonando l’economia lombarda a quella tedesca, francese o inglese, c’è una netta perdita di terreno”.


Aggiungendo poi: "non  possibile investire esclusivamente sui servizi. Si trascura che una serie di essi, senza l’industria, non esisterebbero. Dunque bisogna lavorare per il rilancio delle imprese manifatturiere e deve essere lo stato a creare l’humus necessario per guidare una trasformazione complessa ma che certamente siamo in grado di fare”. Il sindacato organizzerà la protesta con una trasferta in pullman. Gli interessati possono prenotare contattando attraverso il portale web di Brescia, www.cislbrescia.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cisl di Brescia in piazza Scala contro la crisi del manifatturiero

BresciaToday è in caricamento