Differenziata: Chiari Servizi al primo posto nella classifica 2017 dell'Ovest bresciano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Chiari al primo posto per la raccolta differenziata e fa guadagnare tutti i clarensi. Domenico Codoni (Assessore Politiche Ambientali) e Marco Salogni (Presidente di Chiari Servizi) hanno presentato alla stampa la classifica 2017 dell'Ovest bresciano. Il 79% in termini di percentuale di raccolta differenziata pone al primo posto la città di Chiari, tra i comuni con più di 15mila abitanti. La performance dei cittadini clarensi ha permesso di bissare i risultati ottenuti nel 2016 e di consolidarli a grandi nonostante sensibile l’aumento dei volumi, un dato molto importante che testimonia il successo delle iniziative messe in campo per raggiungere questo risultato.

Il 2017 ha visto, seguendo il trend evidenziato anche a livello Nazionale, un incremento della produzione di rifiuti urbani pari all’1,5%, rispetto al 2016: la produzione di rifiuti pro capite è passata quindi da 520 kg/Abitante a 525 Kg/Abitante. Bisogna inoltre considerare ancora un importante incremento nella raccolta dei materiali cosiddetti “nobili”: 9% per la plastica, 3% per il vetro, 1% per la carta, 24% per il legno e 13% nella raccolta degli indumenti usati. Il risultato dell’incremento riferito ai materiali nobili è ulteriormente valorizzato dalla qualità del materiale conferito agli impianti: per la plastica raccolta a Montello (Bg), ad esempio, la frazione estranea ricevuta dall’impianto non è mai superiore al 10% e questo conferma l’eccellente lavoro di tutti i clarensi.

Per quanto riguarda la frazione umida (Forsu) vi è stata una lieve diminuzione causata dall'importante aumento del compostaggio domestico. “Dopo il grande successo ottenuto nel 2016, a Chiari abbiamo messo in campo numerose iniziative per far si che questo risultato si conservasse anche nel 2017”, afferma l’ing. Marco Salogni, Presidente di Chiari Servizi SRL, aggiungendo: “In primis abbiamo deciso di avviare un percorso di educazione ambientale in tutte le Scuole di ordine e grado, che ha visto anche la collaborazione con Fondazione Cogeme Onlus, per istruire all’uso consapevole dell’energia. Si è inoltre stabilito di promuovere l'utilizzo di stoviglie biocompostabili per le fiere e le sagre presenti durante i mesi estivi al fine di limitare il più possibile la produzione di rifiuti indifferenziati, e di installare anche nuovi contenitori per il recupero degli oli vegetali presso alcuni punti fortemente frequentati e residenziali della Città.

Infine sono state avviate alcune iniziative con i supermercati e con alcune attività presenti sul Territorio clarense per il recupero degli alimenti da ridistribuire attraverso la Dispensa Solidale oppure attraverso l’Associazione Auxilium”. “La speranza e il nostro desiderio è che questo percorso virtuoso intrapreso dai clarensi possa continuare anche nel 2018”, afferma Domenico Codoni, Assessore alla politiche produttive ed a i rapporti con Chiari Servizi, che prosegue: “L'obiettivo per l’anno in corso sarà appunto quello di consolidare le buone pratiche già attuate e addirittura di migliorarle attraverso la presenza di un operatore disponibile anche durante le prime ore della domenica per effettuare operazioni di spazzamento manuale in alcuni punti critici della Città e allo stanziamento di più fondi per fare fronte ad alcune situazioni di emergenza sul territorio, come ad esempio gli scarichi non autorizzati di materiale edile e lo spandimento di rifiuti in zone isolate. In ultimo si cercherà, grazie all’impulso dato dall’Amministrazione Comunale, di realizzare una zona destinata al riuso di alcuni beni che sono un rifiuto per alcuni, ma che potrebbero acquisire un’utilità per altri”.

In relazione alle eccellenti performance ottenute ecco la sorpresa nell’uovo di Pasqua: rispetto alle tariffe previste per il 2018 per le Utenze Domestiche vi sarà un calo medio del 2,1% che comporta, per una famiglia di 4 componenti con 100 metri quadri una diminuzione di 3,50 Euro, che verrà corrisposto sul saldo, in linea con le diminuzioni degli anni precedenti.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento