Nuovo polo scolastico: sale la tensione per un appalto da 9 milioni di euro

Ultimi giorni per lo spoglio delle buste: sette aziende in gara a Chiari per il bando da oltre 9 milioni di euro per la realizzazione del nuovo polo scolastico. Il 31 ottobre scadono i termini per il finanziamento da 5 milioni

Foto di repertorio

Dall’opposizione qualcuno già lo sussurra: una volta che il bando sarà chiuso arriveranno i ricorsi. Il riferimento è chiaro: una delle sette aziende che ha partecipato all’appalto – da oltre 9 milioni di euro – per la realizzazione della nuova scuola avrebbe già inviato una lettera a firma di avvocato per contestare la “sostenibilità economica” del progetto.

Un progetto che a Chiari serve ad ogni costo, già consacrato dalla Regione (e dalla Banca Europea) per l’assegnazione di un finanziamento di oltre il 50%, più di 5 milioni di euro. Soldi che serviranno per realizzare il nuovo polo scolastico: il bando si è concluso, in questi giorni si concluderà anche lo spoglio delle buste.

Come detto sono sette le aziende in gara, una prima scrematura è stata fatta, ne mancano due. Poi dovrà essere tutto pronto entro un mese, perché il termine ultimo per il finanziamento pubblico è fissato per sabato 31 ottobre.

Acque agitate, ma il sindaco Massimo Vizzardi sembra tranquillo: “Tutto è andato secondo copione – ha dichiarato a BresciaOggi – Il dato di fatto è che non c’è stata nessuna impugnazione del bando”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento