Economia

Fatture false per 165 milioni di euro: chiesti 3 anni di carcere per 5 imprenditori

Le richieste dell'accusa nei confronti dei cinque indagati che hanno scelto il rito abbreviato: altre 16 persone dovranno essere processate nei prossimi mesi. Le accuse vanno dall'associazione a delinquere all'evasione fiscale

In tutto sarebbero state coinvolte addirittura 17 società diverse, con 21 persone indagate e accusate a vario titolo (dall'associazione a delinquere ai vari reati fiscali) per un giro d'affari di oltre 165 milioni di euro. Tutte fatture false, smascherate dalla Guardia di Finanza: è arrivata la rischiesta di condanna per cinque persone.

Queste le richieste dell'accusa: 3 anni e 6 mesi per Franco e Giuseppe Sanfratello, padre e figlio (abitavano entrambi a Chiari), 3 anni e 4 mesi per Mauro Inselvini (di Ospitaletto), 3 anni di carcere per Thomas Cristian Botoaga Crama (di Bucarest) e 3 anni per Michele Sonnessa. Hanno scelto il rito abbreviato, saranno processati entro un mese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fatture false per 165 milioni di euro: chiesti 3 anni di carcere per 5 imprenditori

BresciaToday è in caricamento