Negozi vuoti del centro storico, l'affitto è gratis: come partecipare al bando

Attività, vuote da tempo, saranno affidate in comodato d'uso gratuito dal comune. Tutti i dettagli per partecipare al bando

Foto d'archivio

Niente affitti, spese contenutissime, per far alzare la serranda dei negozi del centro storico chiusi da tempo. Un'idea del Comune di Chiari per sottrarre il centro all'abbandono e al degrado e farlo tornare nuovamente il cuore pulsante del paese. Ed ecco così che aprire un'attività senza spendere soldi per l'affitto non è un miraggio, ma una realtà, anche piuttosto consolidata. Torna, per il quarto anno consecutivo, 'Sto@Chiari': il progetto del comune che prevede il riuso temporaneo di spazi commerciali vuoti da anni.

I negozi, affidati dai proprietari all'amministrazione comunale, saranno concessi in comodato d'uso gratuito per sei mesi, a patto che vengano destinati a esposizioni, laboratori, iniziative culturali e imprenditoria innovativa.

Il bando, pubblicato sul sito del comune è rivolto ad artigiani, artisti, designer, associazioni culturali, onlus e gruppi informali attivi a Chiari e non solo, capaci di attrarre pubblici diversi e progetti di valorizzazione territoriale.  Ai proprietari dei negozi, che saranno massimo tre, verranno corrisposti, dal comune, 300 euro a titolo di riconoscimento, mentre ai nuovi inquilini non viene chiesto di pagare alcun affitto: dovranno solo provvedere alle spese di manutenzione ordinaria, in tutto tre euro al giorno, per un massimo di 100 euro al mese. Per presentare le domande c'è tempo fino alle 12 del 18 novembre. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa è stata ideata nel 2015, per cercare di arginare il progressivo svuotamento del centro storico e ha portato ad una riduzione del 26% dei negozi sfitti all’interno del nucleo storico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: in Lombardia 293 nuovi contagi, a Brescia altre 8 croci

  • Coronavirus: assalto per la movida, Del Bono costretto a chiudere Piazzale Arnaldo

  • Terribile schianto frontale, auto distrutte e 3 feriti: uno è grave al Civile

  • Brescia: tutte le attività commerciali aperte e che fanno consegna a domicilio

  • Si butta dalla finestra di casa, giovane uomo muore suicida

  • Terribile incidente: ciclista sbanda e muore schiacciato da un camion

Torna su
BresciaToday è in caricamento