Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Catullo Spa: verso la soluzione il caso di Avio Handling

Il presidente del Catullo, Paolo Arena, ha incontrato il sottosegretario al ministero del lavoro per affrontare la possibilità di estendere la cassa integrazione per un altro anno

Spiragli per i lavoratori di Avio Handling, società messa in liquidazione dalla Catullo Spa, il gruppo che gestisce gli aeroporti di Verona-Villafranca e di Brescia-Montichiari.

Mercoledì il presidente del Catullo Paolo Arena ha incontrato a Roma il sottosegretario al ministero del lavoro, Carlo Dell'Aringa, per affrontare la possibilità di estendere la cassa integrazione per i 76 lavoratori ancora per un altro anno. L'attuale Cigs a zero ore scadrà il prossimo 23 dicembre. Degli iniziali 210 dipendenti di Avio Handling, 113 sono stati assorbiti da nuove società di handling e 21 sono cessati per varie motivazioni.

"Ho condiviso la necessità di riesaminare il contesto - ha dichiarato il sottosegretario Dell'Aringa - ed ho chiesto di aderire a qualsiasi azione che potesse risolvere positivamente il tema. In questo delicato momento non possiamo permetterci di lasciare i lavoratori senza un sostegno economico".

"L'aeroporto 'Catullo' - ha aggiunto il presidente Paolo Arena - ha voluto ostinatamente stare accanto ai propri lavoratori. Abbiamo sempre detto agli interessati che avremmo tentato ogni strada. E oggi possiamo dire che ci stiamo riuscendo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catullo Spa: verso la soluzione il caso di Avio Handling

BresciaToday è in caricamento