La fine di un’epoca: azienda venduta all’asta per 4 milioni e mezzo di euro

Venduto tutto, o quasi: rimane una piccola parte attiva con 17 dipendenti. In crisi da tempo, nel 2014 il concordato preventivo, ora la vendita all'asta: la Ferramenta Cima 'battuta' per 4 milioni e 350mila euro

L’ingresso della Ferramenta Cima

Nell'estate del 2014 la richiesta di concordato. Poi il piano di salvataggio con la creazione e il subentro di una nuova società, che ha riassorbito 17 dipendenti – ma in tutto erano 53, la cassa integrazione straordinaria si è conclusa poco meno di un anno fa – e che oggi utilizza parte del vecchio stabilimento in affitto, ma con l'accordo di acquistare il ramo d'azienda ancora funzionante.

Infine l'asta di vendita, dell'intero complesso produttivo: la fabbrica, il deposito e il magazzino, il negozio, la casa del custode, il terreno. In tutto oltre 35mila metri quadrati con base d'asta di 7 milioni e (quasi) 800mila euro. Asta deserta, e al secondo tentativo un ribasso di un quarto, come legge prevede.

E' notizia di pochi giorni: la Ferramenta Cima di Castiglione delle Stiviere è stata battuta all'asta per 4 milioni e 350mila euro, acquistata da una cordata di imprenditori bresciani. La fine di un'epoca: lo storico complesso era stato fondato dalla famiglia Cima addirittura nel 1951. In crisi nera negli ultimi anni, fino al 2014: l'anno del concordato preventivo e del piano di salvataggio.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

Torna su
BresciaToday è in caricamento