Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Economia

Continua il boom della cassa integrazione: "Nessun spiraglio di ripresa"

Continua inesorabile l'aumento delle ore di cassa integrazione: settembre ha segnato un +8,94% sui primi nove mesi dello scorso anno. Lattuada, Cgil: "Un segnale terribile dello stato in cui versa il sistema produttivo, che non vede spiragli di ripresa"

Poco meno di 800 milioni di ore di cassa integrazione registrate da inizio anno fino a settembre. Prosegue così inarrestabile la crescita della cig (+8,94% sui primi nove mesi dello scorso anno), a un passo dal raggiungimento del miliardo di ore anche per il 2012.

Ore di cassa che coinvolgono al momento 510 mila lavoratori a zero ore per un taglio del reddito, al netto delle tasse, di 3 miliardi di euro, pari a 6 mila euro per ogni singolo lavoratore. E' quanto emerge dalle elaborazioni delle rilevazioni Inps da parte dell’Osservatorio Cig della Cgil Nazionale nel rapporto di settembre.

Dati che delineano “una vera e propria economia di guerra: un segnale terribile dello stato in cui versa il sistema produttivo, che non vede spiragli di ripresa ma al contrario tende a contrarsi e a deperire”, afferma il segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada, nel rilanciare le ragioni della manifestazione promossa dal sindacato per sabato 20 ottobre a Roma 'Il lavoro prima di tutto!': “Da quattro anni, di mese in mese, registriamo una drammatica sequenza negativa di numeri che equivale a condannare il paese a un inevitabile declino. Il lavoro, la sua tenuta e la sua creazione, - aggiunge la dirigente sindacale - sono la sola e unica strategia possibile per incrementare la produttività”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua il boom della cassa integrazione: "Nessun spiraglio di ripresa"

BresciaToday è in caricamento