Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

È bresciano il miglior vino rosato del mondo 

A dirlo è il concorso internazionale di Vinitaly. Si tratta di due vini prodotti dall'azienda agricola Citari di Desenzano: il Garda Doc Classico Chiaretto 18 e il Quarantacinque 2015. Ma nella lista dei migliori sono finiti anche 4 altri vini bresciani della "sponda" franciacortina

Il miglior vino rosato del mondo è bresciano. Il verdetto del concorso “5 star Wines” di Vinitaly parla chiaro, anzi chiarissimo: il Garda Doc Classico Chiaretto 18 e  il Quarantacinque 2015 sono i migliori rosati del pianeta. A produrli è l’azienda agricola Citari di Desenzano, guidata da Giovanna Getulli. Con il punteggio di 92 i rosati desenzanesi hanno conquistato la prestigiosa qualifica, sbaragliando un’agguerrita concorrenza:  2700, infatti, i campioni in gara, in rappresentanza di 27 nazioni.

Parla parecchio bresciano il concorso, che si è svolto dall’1 al 3 aprile. A conquistare la qualifica di 5 star wines sono anche le bollicine franciacortine: il Franciacorta brut Docg Riserva vino biologico “Bagnadore”, il Franciacorta  brut saten vino biologico 2011 dell’azienda Barone Pizzini di Timoline di Corte Franca, il brut millesimato “Monogramma” 2009  e il brut saten Monogram della Castel Fagli di Cazzago. L'ennesima conferma della qualità delle produzioni e delle uve bresciane, che si attestano sempre in cima alle classifiche mondiali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È bresciano il miglior vino rosato del mondo 

BresciaToday è in caricamento