Economia

La crisi, anche in banca: sportelli addio, a Brescia chiusure in vista

Prosegue il piano di ristrutturazione del gruppo Ubi Banca: da qui alla fine dell'anno annunciate chiusure per una cinquantina di sportelli. Ma la dirigenza frena: nessun licenziamento in vista

La pratica della ristrutturazione: da una parte le voci (mai ufficializzate) su una possibile acquisizione di Monte dei Paschi – e il titolo che 'schizza' in Borsa – dall'altra la realtà di una riorganizzazione aziendale che in tutto il territorio italiano dovrebbe portare alla chiusura di circa una cinquantina di sportelli bancari, 49 per essere precisi. Conto alla rovescia: il piano porta la data del 21 marzo.

Si parla del gruppo Ubi Banca, presente anche e soprattutto a Brescia, che ha inviato una lettera a tutte le rappresentanze sindacali annunciando appunto il piano delle chiusure: niente esuberi, almeno così sembra, ma i sindacati hanno già chiesto e ottenuto di partecipare al tavolo delle trattative dai primi di febbraio. Anche per capirci qualcosa di più.

Nessun licenziamento in vista: si tratterebbe di ricollocamenti. Insomma spostamenti di personale. Questo il piano nel dettaglio: da qui alla fine dell'anno verranno chiusi 24 sportelli – 8 a testa – del Banco di Brescia, della Popolare di Ancona e della Popolare del Commercio. Poi 5 della Banca Popolare di Bergamo, 6 della Banca Regionale Europea, 3 della Banca di Valle Camonica e addirittura 11 della Carime.

Gli effetti a Brescia: già annunciate le chiusure delle filiali di Via Triumplina e Via Cremona, in città. Poi riduzioni in Valcamonica: a Gianico e a Gratacasolo di Pisogne. Chiusure anche sulla sponda bergamasca: all'Aprica, a Costa Volpino e a Menaggio.

Qualche numero: la ristrutturazione, dal 2008 ad oggi, non si è mai fermata. Nemmeno in termini di taglio del personale: meno di 10 anni fa i dipendenti erano in tutto 21mila, oggi sono 17mila. Con l'anno nuovo si prevedono non meno di 400 prepensionamenti, senza assunzioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La crisi, anche in banca: sportelli addio, a Brescia chiusure in vista

BresciaToday è in caricamento