Economia

Brescia, provincia più pignorata d’Italia: 4915 esecuzioni nel 2013

I risultati delle indagini di Federconsumatori e Cgil: la provincia di Brescia sorpassa tutti, anche Milano, e diventa la prima in Italia per pignoramenti ed esecuzioni immobiliari, in crescita dell'8% sul 2012

Altro record negativo per la Provincia bresciana, anche questo direttamente legato alla crisi degli ultimi anni. Pare assurdo, viste le dimensioni del confronto, ma Brescia è il primo territorio italiano per pignoramenti ed esecuzioni immobiliari: 4546 nel 2012, e allora valeva il secondo posto, e una stima di 4915 per il 2013, con il ‘sorpasso’ nei confronti di Milano.

Questi i dati presentati dalla ricerca a quattro mani condotta da Federconsumatori e Cgil: dati preoccupanti e allarmanti, spiegano, anche perché l’indagine si basa sui riferimenti esclusivi del Tribunale di Brescia, escludendo dunque i pignoramenti in arrivi dalla Valcamonica e dall’alto Garda.

Nella graduatoria italiana Brescia davanti a tutti, sopra Milano (ferma a 4653), Lecce (4183) e Roma (3536). Magra consolazione il dato percentuale, che vede la nostra provincia in crescita di ‘solo’ 8 punti, mentre realtà come Cagliari o Genova arrivano a sfiorare (e superare) il +25%.

Un problema, quello dei prestiti e dei mutui, che secondo Federconsumatori coinvolge ormai il 30% dei bresciani.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia, provincia più pignorata d’Italia: 4915 esecuzioni nel 2013

BresciaToday è in caricamento