Economia

Anche in Lombardia Tfsubito, il finanziamento che anticipa il trattamento di fine servizio

Nella regione si stima che ci siano circa 416 mila dipendenti pubblici di cui oltre il 18% nella fascia di età 55-69 anni. Il prodotto risponde all’esigenza di accorciare i tempi previsti dalla normativa per il pagamento del TFS, che possono arrivare a 24 mesi.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

 IBL Banca, leader in Italia per i finanziamenti tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione, amplia la sua linea di prodotti con TFSubito, che permette ai dipendenti pubblici e statali di ottenere in tempi rapidi il trattamento di fine servizio (TFS), che spetta alla conclusione del rapporto di lavoro, fino ad un importo di 300.000 euro in un’unica soluzione.

La normativa prevede, infatti, per l’erogazione del TFS, ad esclusione di specifiche eccezioni, modalità di pagamento particolari e in più tranche, in base all’entità dell’importo: l'attesa minima è, ad esempio, di 12 mesi nel caso di cessazione del rapporto di lavoro per raggiungimento dei limiti di età o di servizio e di 24 mesi per gli altri casi, tra i quali le dimissioni volontarie. TFSubito risponde quindi all’esigenza dei dipendenti pubblici e statali di ricevere la liquidazione maturata evitando tempi di attesa molto lunghi e l’erogazione suddivisa in più rate. Il prodotto di IBL Banca permette di anticipare fino al 95% dell’importo totale del TFS.

In Lombardia, dove la Banca è presente con 7 filiali, a Milano, Brescia, Busto Arsizio, Como e Monza, si stimano circa 416 mila dipendenti pubblici pari al 4% dei residenti nella regione: di questi il 18%, oltre 75 mila persone, rientra nella fascia di età 55 - 69 anni e potrebbe essere interessato a breve a soluzioni di anticipo del trattamento di fine servizio. (Elaborazioni IBL Banca su dati ISTAT 2015 e 2018). La novità del finanziamento proposto da IBL Banca è la possibilità, nel caso di richiesta parziale del trattamento di fine servizio maturato, di scegliere tra due diverse opzioni di rimborso dell’importo anticipato da IBL Banca: a scalare o dilazionato con più rate.

Nel primo caso, il rimborso a IBL Banca è effettuato con l’intero importo della prima rata del TFS e, se necessario, con le restanti rate disponibili. Nel secondo caso, il cliente concorda con IBL Banca un piano di rimborso personalizzato dell’anticipo del TFS suddividendo in modo proporzionale la somma da restituire in più rate. Per richiedere TFSubito non sono necessarie garanzie e non sono previste spese di istruttoria. Il cliente non dovrà aprire un conto presso IBL Banca né corrispondere rate mensili e non avrà trattenute dalla pensione, perché il finanziamento viene rimborsato direttamente a IBL Banca dall’ente pensionistico. TFSubito può essere richiesto nelle filiali IBL Banca in tutta Italia e presso le agenzie IBL Partners, la rete agenti di IBL Banca.

Questo nuovo prodotto completa la gamma di finanziamenti destinati in particolare ai dipendenti pubblici e statati, che da sempre sono i clienti di riferimento di IBL Banca. Spesso il traguardo della pensione viene accompagnato dal desiderio o dalla necessità delle famiglie di poter disporre subito della liquidazione maturata negli anni di servizio e con l’anticipo del trattamento di fine servizio la banca intende mettere a loro disposizione una soluzione concreta. IBL Banca è la capogruppo di un gruppo bancario italiano leader nel settore dei finanziamenti tramite cessione del quinto dello stipendio o della pensione con una quota di mercato del 15%. Il Gruppo IBL Banca è presente su tutto il territorio nazionale con una rete distributiva diretta costituita da 50 filiali e una rete indiretta di 80 partner che comprendono network bancari, mediatori creditizi, intermediari finanziari e agenti.

L’istituto, nato nel 1927 con il nome di Istituto di Credito agli Impiegati, si è trasformato in banca nel 2004 ed in gruppo bancario nel 2008 ed è oggi in Italia in grado di presidiare internamente e direttamente l’intera catena del valore dei finanziamenti tramite cessione del quinto. Il portafoglio clienti del Gruppo IBL Banca è focalizzato principalmente su clientela appartenente al settore pubblico, statale oltreché da pensionati. Il Gruppo nel tempo ha ampliato la sua offerta con prodotti di raccolta, in particolare conti deposito, con prodotti assicurativi e con altri prodotti finanziari, anche tramite lo sviluppo di partnership con primari operatori terzi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche in Lombardia Tfsubito, il finanziamento che anticipa il trattamento di fine servizio

BresciaToday è in caricamento