I simboli di Brescia nelle grappe Alexander

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Arrivano finalmente nel bresciano le grappe con all'interno i monumenti principali della città e i simboli della Lombardia. Un'idea che nasce dalla mente del patron della Distilleria Bottega, Sandro Bottega, come sorta di omaggio verso la popolazione bresciana, per l'appoggio e per l'affetto che in questi ultimi 12 mesi ha riposto nella scelta di alcuni dei prodotti di punta realizzati dall'azienda stessa, come il Rosolio Bottega o il prosecco Bottega Gold.

Da un anno a questa parte, l'azienda di treviso sta realizzando preziose bottiglie in vetro soffiato con al loro interno, oltre alla grappa coneglianese, selezionata dalle migliori vinacce delle colline limitrofe, anche una miniatura dei luoghi e dei simboli del Belpaese. Entro qualche mese anche alcuni punti di riferimento dell'area bresciana e Lombarda, specialmente quella della zona del Garda, raggiungeranno la notorietà sotto forma di grappa artistica, come è già stato per il Colosseo, la Torre di Pisa, i Bronzi di Riace ecc.

Le novità saranno disponibili nelle migliori enoteche bresciane e milanesi a partire dal prossimo luglio, con ogni probabilità, e verranno anche inserite in un contesto relativo all'export, visto che sbarcheranno in almeno 80 paesi nel mondo.

Al Cibus di Parma la Distilleria Bottega ha presentato il pane lievitato con lievito di vino Amarone, Prosecco e Moscato, mentre in azienda è stato da poco installato un impianto a riciclo continuo dell'acqua che utilizza un circuito chiuso per il raffreddamento degli impianti di distillazione. Durante la stagione estiva ormai alle porte, l'azienda promuoverà varie attività ed eventi all'interno dei ristoranti e delle discoteche di Brescia, con gadget ed assaggi dei prodotti tipici trevigiani.

Torna su
BresciaToday è in caricamento