Freccia Rossa in vendita: tra conferme e smentite, un affare milionario

Parte del centro commerciale costato 144 milioni di euro sarebbe in vendita: l'azionista interessato, la Sonae Sierra, per il momento non commenta. Ogni anno al Freccia Rossa 7 milioni e mezzo di persone

A volte bastano poche parole per fare una notizia clamorosa: il centro commerciale Freccia Rossa è in vendita. Non tutto, a dir la verità: più o meno la metà. Ma si parla di quote azionarie: gli azionisti interessati a cedere sarebbero la portoghese Sonae Sierra, che comunque ancora oggi gestisce la struttura e vanta una quota del 50%, i bresciani della Coimpredil e gli americani della Aig Real Estate Partners.

I rumors non sono una novità, almeno per gli addetti ai lavori: la notizia circolava ancora la scorsa estate, pubblicata su requadro.com (il network d'informazione immobiliare) e ripresa poi anche dal Corsera. L'affare sarebbe più che milionario.

Sarebbe la stessa società a smentire, o quasi: perché il “no comment” ufficiale lascia spazio a qualche dubbio. La Sonae Sierra è una controllata della Sonae Sgps, multinazionale portoghese (fondata nel 1959) specializzata nell'immobiliare, nell'informatica, nelle telecomunicazioni, negli investimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • Brutta sorpresa dopo lo shopping: auto sparite fuori dal centro commerciale

  • Tragico infortunio sul lavoro: morto giovane operaio

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Le prime cinque aziende bresciane per fatturato

  • Schianto frontale nella notte: auto sventrata, morto un uomo

Torna su
BresciaToday è in caricamento