Economia

Centinaia di ragazzi a Brescia per un posto all’Esselunga

Sono partiti in 1700, arrivati da tutto il Nord Italia: in palio 25 posti nei punti vendita Esselunga di Brescia, Bergamo e Verona. All'AC Hotel la seconda selezione: ma solo uno su 15 ce la potrebbe fare

Un vero e proprio esercito, in arrivo da tutto il Nord Italia. Cacciatori di lavoro, riuniti a Brescia (all’AC Hotel) per la seconda fase dei colloqui con cui l’Esselunga prepara le selezioni per 25 nuove assunzioni, aperte e giovani e non, da ‘piazzare’ in 12 diversi punti vendita nelle province di Brescia, Bergamo e Verona.

Nella fase iniziale erano più di 1700: il primo screening ne ha fatti ‘saltare’ un bel po’, e nella seconda manche in terra bresciana sono rimasti 360 giovani. Dai 20 ai 30 anni, e forse qualcosa di più, dall’appena diplomato al neolaureato, ma pure qualcuno con la specialistica, o qualche master alle spalle.

Esselunga cerca dirigenti, futuri quadri aziendali: ecco perché i 25 posti disponibili sono assai ambiti. Si parte con poco, purtroppo questa è la gavetta. Un po’ di apprendistato, magari un contratto in prova, da 1000 euro netti al mese o poco più.

Poi non sia mai che qualcuno il grande salto riesca a farlo. In alternativa, nuovi posti in arrivo anche per i reparti della gastronomia e del pane: candidature ancora aperte, entro e non oltre il 23 aprile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia di ragazzi a Brescia per un posto all’Esselunga

BresciaToday è in caricamento