rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Economia

"Leonessa addio": sono bresciani i veri migranti, ogni anno se ne vanno in 4mila

Quasi ottomila in più in soli due anni: tanti sono i bresciani (soprattutto giovani) che hanno deciso di lasciare la città e la provincia per andare a vivere all'estero

Le fasce d'età dei bresciani emigrati

La “torta” è divisa in classi pressoché equivalenti, e praticamente è invariata rispetto al dato del 2017. Gli unici aumenti sensibili sono riscontrati nelle percentuali dei giovani e giovanissimi, +0,3% per gli under 17 e +0,5% per quelli di età compresa tra i 17 e i 34 anni. Nel dettaglio, gli iscritti all'Aire fino ai 17 anni sono il 21,8%, stessa identica percentuale per quelli tra i 17 e i 34, sono invece il 23,1% (in lievissimo calo) quelli di età compresa tra i 35 e i 49 anni, il 17,6% dai 50 ai 64 anni, il 15,7% gli over 65.

Ma quanti sono gli italiani emigrati nel mondo? Ad oggi, quelli registrati sono poco più di 5 milioni, numero che in pratica corrisponde agli immigrati regolari sul suolo nazionale (con un rapporto quasi di uno a uno). Ma nella storia degli ultimo secolo di emigrazione si conterebbero quasi 30 milioni di italiani che hanno lasciato il Belpaese, per cercare lavoro o fortuna all'estero.

E' interessante analizzare anche un altro dato interessante emerso in questi giorni, e anticipato dall'Istat nei giorni in cui si organizza per il nuovo censimento. Per la prima volta da sempre, dal giorno dell'Unità d'Italia e non solo, ci sono più over 60 che under 30: un sorpasso minimo, il 28,7% contro il 28,4%, ma impensabile solo 50 anni fa, quando il rapporto era 47,5% di under 30 e il 13,9% di over 60. In gergo scientifico si chiama “inverno demografico”: e non è più solo alle porte, ci siamo dentro in pieno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Leonessa addio": sono bresciani i veri migranti, ogni anno se ne vanno in 4mila

BresciaToday è in caricamento