A Brescia 5.656 nuove imprese nei primi otto mesi dell'anno

Brescia seconda in Lombardia solo a Milano, che veleggia indisturbata a quota 16.000. Il settore che risente meno della crisi è quello del terziario. Tante nuove attività nascono da persone rimaste a casa dopo aver perso il lavoro

Nella provincia di Brescia sono nate 5.656 nuove imprese nei primi otto mesi dell'anno. La crisi non fa solo vittime, insomma, ma spinge anche a nuove iniziative, a ricercare nuove potenzialità. Il nostro territorio è secondo in Lombardia, dove in totale le nuove imprese sono state in tutto 44 mila; Milano, che la fa da padrone si attesta a quota 16 mila. Dopo il capoluogo meneghino e bresciano, seguono la provincia Bergamo (4.744) e quella di Monza e Brianza (3.551).

Il settore in cui si aprono più nuove imprese è quello dei servizi (circa 27 mila), seguito dall'industria (oltre 15 mila tra manifattura e costruzioni). Tra i nuovi imprenditori, circa la metà intraprende la nuova attività 'per forza', perché lasciato a casa per colpa della crisi economica.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Arrivano una Smart e una Fiat 500, poi lo scambio di droga: arrestato cantante

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

  • Morto l'imprenditore Renato Martinelli: ucciso in tre mesi dalla malattia

  • Violenta scossa in azienda, folgorato operaio: portato con ustioni al Civile

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

Torna su
BresciaToday è in caricamento