Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

Banca bresciana perquisita dalla Finanza: avviso di garanzia a un dirigente

Ai 17 indagati per il fallimento della Cassa di Risparmio di Ferrara si aggiungono altri quattro avvisi di garanzia: tra questi un dirigente della Banca Valsabbina di Brescia

Il fallimento della banca Carife (Cassa di Risparmio Ferrara) coinvolge anche un istituto bresciano. A uno degli esponenti della Banca Valsabbina di Brescia, e non al direttore come era stato erroneamente reso noto in un primo momento, è stato infatti notificato un avviso di garanzia, e con lui anche Banca Popolare di Bari, Banca Popolare di Cividale e Cassa di Risparmio di Cesena. Prima di loro l'inchiesta aveva portato ad altri 17 indagati, ex dirigenti o amministratori di Carife.

Le accuse, a vario titolo: bancarotta fraudolenta, aggiotaggio, false comunicazioni, falsi prospetti. La vicenda risale al 2011, quando alla banca Carife venne approvato un aumento di capitale di 150 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banca bresciana perquisita dalla Finanza: avviso di garanzia a un dirigente

BresciaToday è in caricamento