Martedì, 27 Luglio 2021
Economia

Crollano le azioni della Valsabbina: "Siamo sotto attacco speculativo"

Da maggio ad oggi un sonoro -68%: valevano 18 euro, a luglio 11 e qualcosa, adesso meno di 6. Crollano le azioni della banca Valsabbina, ma la dirigenza minimizza: "Siamo sotto attacco speculativo"

Crollano in "borsa", sul mercato Hi-Mtf, le azioni della banca Valsabbina. In termini percentuali, ma anche pratici, un tracollo: se a maggio “pagavano” 18 euro, adesso ne valgono meno di 6. Per la precisione, 5,74 euro: a conti fatti, quasi il 68% in meno.

Un calo costante, settimana dopo settimana. Il 29 luglio scorso il prezzo delle azioni era fissato in 11,20 euro, poi 8,96 euro al 12 di agosto, 7,17 euro al 2 settembre e infine 5,74 al 23 settembre. Solo pochi giorni fa.

Nessun allarme, almeno secondo la dirigenza: si tratterebbe di una speculazione finanziaria. "Questo è quello che voglio dire ai soci, agli azionisti - ha dichiarato il nuovo presidente Renato Barbieri - Non vendete se non avete assoluta necessità".

Piuttosto che vendere le azioni, continua Barbieri, meglio chiedere un mutuo a tasso più che agevolato, anche all'1%. L'andamento azionario non rispecchierebbe dunque il reale andamento della Valsabbina, che vanta un patrimonio di circa 392 milioni di euro, cresciuto di quasi il 9% rispetto al giugno 2015: "La banca è solida, e ha numeri positivi", aggiunge ancora Barbieri. In cento anni di storia, il momento non sembra però essere dei migliori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollano le azioni della Valsabbina: "Siamo sotto attacco speculativo"

BresciaToday è in caricamento