Sempre meno aziende bresciane: boom degli immigrati (ma imprenditori)

I dati forniti dalla Camera di Commercio: a Brescia un'impresa su 10 è gestita da stranieri. In testa alla graduatoria i cinesi, i nigeriani e i marocchini

Le imprese straniere, a Brescia, hanno trovato l'America. Non solo le grandi multinazionali ma anche le piccole imprese, fino alle ditte individuali: sempre più stranieri a Brescia e provincia infatti si lanciano nelle avventure imprenditoriali. Sono più giovani dei bresciani, più decisi e più propensi al rischio.

I dati parlano chiaro, riportati dal Corsera da un'elaborazione della Camera di Commercio: oltre il 10% delle imprese sono straniere. E vanno pure in controtendenza: se infatti in generale le imprese adesso chiudono (-1,8% negli ultimi 5 anni), quelle gestite da stranieri invece aumentano.

Altri dati: +2,8% sul 2015, e addirittura +13,3% sul 2011. Ma quali sono le “etnie” più rappresentate? Non necessariamente le più numerose. Comunque sul podio vanno cinesi, nigeriani e marocchini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

Torna su
BresciaToday è in caricamento