Martedì, 22 Giugno 2021
Economia San Bartolomeo / Via Triumplina

Fine della storia: 50.000 auto vendute, concessionaria chiude dopo 70 anni

La fine di un'epoca: a Brescia, dopo quasi 70 anni, ha chiuso i battenti la concessionaria Autoferrari. Gestita dal padre Dino, e poi dal figlio Gian, dal 1947 ad oggi ha venduto più di 50.000 automobili

Foto di repertorio

Sono già passati 70 anni, o quasi. La vita continua, anche se Brescia perde un pezzo della sua recente storia. Anzi, l'ha già perso: dopo 69 anni di attività ha chiuso la concessionaria gestita dalla famiglia Ferrari. Il precursore fu Dino Ferrari, che aprì i battenti addirittura nel 1947, appena finita la guerra. Poi è toccato al figlio Gian.

Fu il secondo (in tutta la provincia) autorizzato a vendere le Lancia, allora auto di lusso. Poi ha girato la città: da Via Trento a Piazzale Corvi, poi sulla Triumplina. Dove ci è rimasta a lungo, al civico 35, fino al 31 maggio scorso: quando anche la concessionaria Land Rover ha chiuso per sempre.

Saluto laconico ma efficace: “A 35 anni dall'apertura, Autoferrari termina l'attività. Ringraziamo l'affezionata clientela per la preferenza accordata, e tutti i dipendenti e i partner per la preziosa collaborazione”.

Insomma, la fine di un'epoca: Lancia fino a metà degli anni '80, Land Rover fino al 31 maggio 2016. La vita continua, ma Brescia ha perso un pezzo. Un pezzo che negli anni ha venduto più di 50mila automobili.


 


 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fine della storia: 50.000 auto vendute, concessionaria chiude dopo 70 anni

BresciaToday è in caricamento