menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La crisi non risparmia neanche la moka Bialetti

L'assemblea del gruppo della storica caffettiera ha deciso di ripianare le perdite, decidendo un aumento di capitale per un massimo di 15 milioni di euro

L'assemblea del gruppo BIaletti della provincia di Brescia ha deliberato infatti di ripianare le perdite e di rafforzare il patrimonio con un aumento di capitale per un massimo di 15 milioni di euro.

I soci hanno così dato il via libera alla copertura delle perdite emergenti dalla situazione patrimoniale (quasi 21 milioni di euro) attraverso l'utilizzo delle riserve disponibili (7,7 mln) e la riduzione del capitale sociale da 18,7 a 5,5 milioni.

Inoltre, è stata varata una ricapitalizzazione, le cui risorse saranno apportate in gran parte dal socio di controllo, Bialetti Holding, che sosterrà l'operazione per oltre 9 milioni di euro.


La prossima riunione del Cda, spiega una nota, servirà quindi a determinare le condizioni dell'aumento in funzione, tra l'altro, delle condizioni di mercato, dell'andamento delle quotazioni in Borsa e finanziarie del gruppo. Il Cda valuterà inoltre la possibilità di applicare uno sconto al prezzo teorico ex diritto. L'aumento è atteso entro la fine del 2012.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento