Economia Via Milano / Via Rose

Due aziende non pagano i conti, storica osteria costretta ad abbassare la serranda

L'Osteria delle Rose ha definitivamente abbassato la serrata lo scorso 14 marzo. La ragione? il salatissimo conto, circa 21 mila euro, non pagato da due aziende che avevano siglato un contratto per un servizio di ristorazione

Un altro locale,  che ha fatto la storia della nostra città, ha abbassato la serranda lo scorso 14 marzo.  La colpa non è della crisi economica, ma sarebbe di un salatissimo conto, circa 21 mila euro, mai saldato da parte di due aziende, con le quali l'Osteria Delle Rose di Brescia aveva stipulato un contratto di ristorazione.

Una trattoria gestita per generazioni dalla stessa famiglia, oggetto di una decina di anni fa di una totale ristrutturazione. Nel 2010 la guida dell'osteria era stata affidata al giovane Matteo Bodini, nipote del fondatore, che aveva investito ben 500mila euro per rifare completamente il look del locale.

Le cose sembravano filare liscio, nonostante l'inizio dei lavori per la realizzazione delle Tav, che avevano imposto la chiusura della strada dove si trova il ristorante, via Rose, per oltre un anno e mezzo. Tutto cambia quando i rappresentati di due aziende, la società Le Condotte e la sua controllata Cossi Costruzioni spa, che avevano ottenuto gli appalti per i lavori dell'alta velocità, si presentano nella trattoria per firmare un contratto di ristorazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due aziende non pagano i conti, storica osteria costretta ad abbassare la serranda

BresciaToday è in caricamento