Brebemi, bilancio in perdita. Legambiente: " situazione drammatica"

Il primo bilancio della BreBeMi è stato pubblicato: 11, 5 milioni di ricavi a fronte dei 14 milioni dei costi d'esercizio sostenuti, al netto del costo del debito. Conti che Legambiente definisce drammatici.

Piange il bilancio della BreBeMi: 11, 5 milioni di ricavi a fronte dei 14 milioni dei costi d'esercizio sostenuti, al netto del costo del debito.
Una situazione che come spiega al quotidiano BresciaOggi Dario Balotta di Legambiente: “ è drammatica, perché significa che BreBeMi non solo non paga il debito mostruoso con le banche, ma nemmeno il costo di gestione. Questa negativa situazione si stabilizzerà con il primo esercizio completo e potrà migliorare un poco con l´apertura della Tangenziale est esterna. Ma considerata la stabilizzazione del traffico è più che plausibile che i ricavi arrivino a malapena a coprire i costi senza riuscire a pagare il debito, che in questo modo aumenta e fa esplodere il deficit in una spirale ingestibile, e questo nonostante gli interventi pubblici che non avrebbero dovuto nemmeno essere erogati, considerati i premi avuti e che invece sono già stati inutilmente bruciati “

Insomma stando a questi dati, prosegue Balotta: «LA BreBeMI è in coma irreversibile ma i debitori (le banche) non vogliono che muoia perché non ci sarebbero “eredi"a pagare il debito, e quindi la tengono in vita a spese pubbliche sperando in un miracolo (sempre a spese pubbliche) che gli permetta di tornare nelle condizioni di pagare ben 2,4 miliardi di euro . In una situazione societariamente normale, i revisori dei conti non dovrebbero certificare il bilancio ed accompagnare la società al default.”

Ma la cifra più drammatica è quella che riguarda il traffico, che è salito dai primi mesi, ma si è già stabilizzato tra i 15 mila ed i 16 mila veicoli al giorno assoluti.  A prendere la BreBeMi sarebbero poi poche persone e per brevi tratti di strada, spiega l'ambientalista:  “ Almeno due terzi delle auto che usano Brebemi la percorrono per la metà al massimo. Le sue caratteristiche di fondo restano quelle di autostrada residenziale-pendolare (il contrario di ciò che deve essere un´autostrada)»

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento