Nel cuore della Valtrompia arriva l’università del formaggio

Il caseificio comunale di Bovegno, patria del Nostrano Valtrompia Dop, la sede temporanea di un corso per casari di montagna. Forse il primo passo per una vera e propria università del formaggio

Una scuola per casari nel cuore della Valtrompia. Negli spazi del caseificio comunale di Graticelle, a Bovegno, dove da pochi mesi tra l’altro si celebra il marchio Dop per il formaggio Nostrano Valtrompia. Una location, quella delle Graticelle, che potrebbe dunque diventare la sede di un’altrettanto nostrana università del formaggio.

Esiste infatti un laboratorio di produzione modernissimo ma ancora poco utilizzato. E che potrebbe essere l’aula pratica e teorica per gli aspiranti casari, nel rispetto della tradizione ma con lo sguardo già proiettato verso il futuro. Grazie alla denominazione Dop infatti il Nostrano Valtrompia ha davanti a sé una lunga strada, e in discesa.

Per cominciare intanto, dal 4 al 13 novembre andrà in scena il primo “corso base per casaro di montagna”, a cura dell’Ersaf (l’Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste) e in collaborazione con la Scuola Agraria di Monza. Lezioni a cura di tecnici ed esperti, ma con testimonianze in loco di chi questo mestiere lo fa da anni, se non da decenni.

Tra le materie in programma anche igiene e sicurezza in caseificio, o la più ‘classica’ lavorazione e conservazione dei prodotti caseari. Iscrizioni ancora aperte ma solo 15 posti disponibili. Un’occasione da non perdere, per tutti quelli che hanno già scelto, di percorrere la via del formaggio, e magari proprio in Valtrompia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento