Legge di Stabilità: torna il bollo per auto e moto storiche

Inserito un emendamento ad hoc nella bozza di legge, che - per la sola Brescia - porterebbe a nuove entrate fiscali per circa 7,1 milioni di euro

Nella bozza della Legge di Stabilità economica, è stato inserito dal governo Renzi un emendamento ad hoc con l'intento di abrogare la legge che prevede l'esenzione dal bollo per auto e moto storiche, in vigore in Italia da 14 anni.

Stando all'Asi, Automotoclub Storico Italiano, la misura porterebbe "alla perdita di circa 300/325.000 veicoli d'interesse storico-collezionistico", il che significherebbe un mancato esborso per le spese di manutenzione "pari a 650.000.000 euro. Tale perdita colpirebbe piccoli riparatori, carrozzieri, distributori di benzina, ricambisti, settori già particolarmente colpiti per la diminuzione di lavoro".

Per quanto riguarda la sola provincia di Brescia, sono 47.000 i veicoli con meno di 30 anni e più di 20 che, fino ad ora, non pagavano il bollo. Dati alla mano, significa che la nuova misura porterebbe a un gettito extra di circa 7,1 milioni di euro. Insomma, nuove tasse. Da una parte si regalano 80 euro ma, visto che con un'economia in recessione di soldi non ce ne sono, da qualche parte bisogna pur andare a riprenderli. Dunque nuovi balzelli e tagli alle Regioni (ovvero ai servizi): un gioco di prestigio o, meglio ancora, una colossale presa in giro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento