Economia

La birra Wührer rinasce ad Orzinuovi: "In memoria di papà"

Federico Wührer e la sua fabbrica di birra artigianale a Orzinuovi, la WCesar: il tributo alla famiglia che per prima inaugurò una fabbrica di birra in Italia. Il marchio bresciano venne venduto alla Peroni negli anni '80

Uno storico manifesto della Wührer bresciana

La Wührer è la più antica fabbrica di birra italiana, fondata a Brescia nel 1829 da Franz Xaver Wührer. Ne sono passati di anni, ne sono successe di cose: e il noto marchio in fondo è pure cresciuto, acquistato dalla Peroni agli inizi degli anni ’80.

Operazione nostalgia, a cura del pronipote dello storico fondatore. Ma che allo stesso tempo vuole ricordare il nonno Pietro, e il papà Cesare, riproponendo una produzione artigianale che tenta di riscoprire le antiche tradizioni.

Ci proverà Federico Wührer, il pronipote, nipote e figlio di cui sopra. Lavorando in un piccolo laboratorio in quel di Orzinuovi, e proponendo alla vendita la sua birra fatta (quasi) in casa con la denominazione WCesar. Da interpretare come “Viva Cesare”, proprio in ricordo del babbo.

Cesare Wührer è infatti scomparso nel 2010: “La mia famiglia ha venduto birra per 160 anni – racconta Federico –  Non volevo saltare una generazione e dopo la morte di mio padre mi sono lanciato in questa avventura tutta artigianale”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La birra Wührer rinasce ad Orzinuovi: "In memoria di papà"

BresciaToday è in caricamento