rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Economia Coccaglio

Coccaglio: "rosso" da 4 milioni di euro per la Bialetti Industrie Spa

I risultati del bilancio 2022 dello storico gruppo

Torna in "rosso" il bilancio di Bialetti Industrie Spa, storica azienda bresciana - quartier generale a Coccaglio - che opera nella produzione e commercializzazione di prodotti rivolti all'houseware e, in particolare, con il marchio Bialetti nel mercato di prodotti per la preparazione del caffè (caffettiere tradizionali, elettriche e macchine per il caffè espresso) oltre che di una linea di caffè in capsule. Il bilancio consolidato 2022 appena approvato dal Consiglio di amministrazione ha fatto registrare perdite per 4 milioni di euro: un risultato, fa sapere l'azienda, "influenzato dall'impatto degli oneri finanziari e dalle perdite su differenze cambi". Il 2021 si era chiuso con utili per 5,8 milioni, il 2020 con perdite per 7 milioni.

I risultati del 2022

Ma ci sono anche (e ovviamente) dei risultati positivi. Il gruppo nell'esercizio 2022 ha conseguito ricavi consolidati pari a 152,9 milioni di euro, con un incremento del 3,9% rispetto al dato dello stesso periodo 2021 (chiuso a 147,3 milioni di euro). "La crescita - si legge ancora in una nota di Bialetti - rappresenta un importante traguardo, raggiunto all'interno di un quadro macro-economico complicato dal conflitto in Ucraina, dall'aumento dei costi energetici e di numerosi altri elementi congiunturali che hanno destabilizzato le politiche di approvvigionamento e l'accesso ai mercati di sbocco internazionali".

L'ebitda (margine operativo lordo) risulta positivo per 26,5 milioni di euro (+2,5 milioni rispetto all'esercizio 2021): l'ebit (margine operativo netto) è pari a 12,923 milioni (+3,3 milioni rispetto al 2021). La crescita dei ricavi è dovuta all'incremento delle vendite nel "mondo caffè" (sia in termini di caffettiere che di caffè in capsule e macinato), allo sviluppo estero mediante l'apertura di filiali commerciali negli Stati Uniti e in Australia, allo sviluppo delle vendite online, alla ripresa del mercato italiano post-pandemia.

Il gruppo Bialetti

Il gruppo Bialetti, oltre allo storico marchio, controlla anche i brand Aeternum, Rondine e Cem, dedicati al segmento degli strumenti da cottura e accessori da cucina. Al 31 dicembre 2022 risultano 1.030 dipendenti in forza al gruppo, di cui oltre 670 in Italia: 279 in Romania (Bialetti Stainless Steel), 60 in Turchia (Cem Bialetti) e altre unità in Francia, Cina, Germania, Stati Uniti e Australia. "Seppur in un contesto contraddistinto da alta volatilità dei costi delle materie prime e dell'energia, nonché ad una condizione inflattiva in crescita - dichiara il presidente Francesco Ranzoni - il gruppo è riuscito a incrementare il proprio risultato operativo del 17%. Guardiamo con fiducia all'anno appena iniziato: Bialetti possiede tutti gli elementi, l'esperienza e l'ambizione per raggiungere gli obiettivi strategici di breve e lungo termine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coccaglio: "rosso" da 4 milioni di euro per la Bialetti Industrie Spa

BresciaToday è in caricamento