Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Italcementi: 700 dipendenti manifestano a Bergamo

Il corteo si concluderà con un intervento delle Rsu dei vari stabilimenti e le conclusioni dei segretari nazionali di comparto

Una rappresentanza di circa 700 lavoratori dell'Italcementi proveniente da tutta Italia manifesta stamane per le vie di Bergamo per protestare contro l'intenzione dell'azienda di chiudere 6 stabilimenti dei 15 presenti sul territorio nazionale.

I lavoratori si sono radunati in presidio fin dalle 7,30 in via Madonna della Neve, dove si trova la sede del gruppo. Esposti striscioni e cartelli con la scritta: 'Quale futuro?'. Alle 11 è scattato il corteo, controllato da polizia e carabinieri che ha provocato disagi per il traffico in centro città. Molte le bandiere: i lavoratori indossano caschetti, mascherine bianche e intonano fischi e cori.

I lavoratori hanno esposto davanti alla questura di Bergamo uno striscione con la scritta 'Coordinamento nazionale Rsu Italcementi', mentre in prefettura una delegazione dei manifestanti ha chiesto di poter avere un colloquio con le autorità, ma non è stata esaudita.


Sono quindi stati distribuiti dei volantini. Quando il corteo è transitato davanti alla sede di Confindustria Bergamo le saracinesche erano abbassate. Sono stati dunque scandite grida a suon di "vergogna".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italcementi: 700 dipendenti manifestano a Bergamo

BresciaToday è in caricamento