rotate-mobile
Economia

Bedizzole: Cs metal europe ha concluso il progetto di ecosostenibilità

Entro il 2035 Cs Metal Europe mira ad avere impatto zero sul mercato

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Cs Metal Europe, di Bedizzole, distributore esclusivo per l'Italia degli acciai speciali per la pressocolata a marchio Proterial (già Hitachi Metals), con la linea Dy speciality steel, credendo che l’evoluzione tecnologica debba andare di pari passo con l’impegno ecologico, annuncia la conclusione del progetto Ecosostenibilità. Fa parte della linea Dy speciality steel, tra gli altri, DacI™, l'unico acciaio che consente alle fonderie del settore Die Casting di utilizzare le nuove leghe anticorrosive e quelle con elevato contenuto di silicio utilizzate soprattutto nei nuovi progetti Automotive, che sono la chiave per lo sviluppo futuro in campo automobilistico, specie in vista dello sviluppo della e-mobility. Le nuove auto sono prodotte nella direzione obbligata di obiettivi quali alta qualità, alta affidabilità, leggerezza, risparmio energetico, sicurezza, protezione ambientale e riduzione dei costi globali, con standard sempre più elevati. Considerando che i componenti strutturali e del motore di questi modelli sono realizzati mediante processo di pressocolata, è evidente il nuovo ruolo dell'acciaio speciale per il futuro della nostra industria e del bisogno a cui risponde Dy speciality steel. DY è un marchio registrato allo scopo di garantire la fornitura di prodotti ad alte prestazioni e conformi ai requisiti richiesti dalle specifiche più severe e riconosciute dal mercato di riferimento.

Cs Metal Europe, nata del 2018, è guidata dal Direttore generale Corrado Patriarchi, membro del Comitato Tecnico della Pressocolata in AIM (Associazione Italiana di Metallurgia) e primo ad introdurre in Italia gli acciai Hitachi Metals (oggi Proterial ) nel 2013, una scelta rivelatasi da subito capace di potenziare sensibilmente i fatturati. Ceo e finanziatore della Cs Metal Europe è l’imprenditore Cristoforo Spina che ha investito ad oggi più di 5 MLN con una pianificazione di costanti obiettivi di crescita. 

A imporre da subito sul mercato della meccanica applicata Cs Metal Europe, è stata proprio l'eccellenza dei materiali  Dy speciality steel dalle straordinarie performance in esercizio. La gamma degli acciai DY®Specialty Steel si suddivide per tipologia di prodotto e per applicazione finale.

Di recente, CS Metal Europe ha annunciato infine il progetto “Webcon steel” per la digitalizzazione dei processi interni, un ulteriore passo per un futuro sostenibile che porterà a un risparmio per la CS Metal Europe e l'ambiente di 300 kg di carta l’anno.  'Webcon steel' è una applicazione che dialoga con il gestionale traendone i dati che riguardano l’ordine e veicola la richiesta alla postazione adeguata in magazzino, dove l’acciaio verrà tagliato ed elaborato secondo le attese del committente. L’ordine arriva alla produzione con l’indicazione del blocco di acciaio dal quale ricavare il particolare a misura, indicandone la colata, l’ubicazione in magazzino e i relativi dettagli tecnici di produzione. Così con Webcon steel i tempi dell’allestimento ordine sono ottimizzati e grazie alla rintracciabilità di ogni fase delle attività, si può avere un controllo completo sulla produzione, a garanzia di una qualità totale del servizio al cento per cento. In ogni postazione l’operatore accede al link e identifica i tagli affidati alla propria area, poi alla fine ricarica l’elaborato con un codice cliente e anche le informazioni sulla rimanenza del materiale riutilizzabile, con tutte le specifiche in termini di esecuzione, formato e indirizzo di allocazione, e dell’eventuale rottame. Prima capitava di non sfruttare bene le rimanenze ora si ha la vista completa sul materiale in giacenza. Quando sul gestionale si rileva che l’ordine è concluso, si verifica la conformità dei pesi, quindi si concludono le fasi di allestimento ordine generando il documento di avviso di 'ordine pronto' sia per il ritiro sia per la consegna tramite propri vettori. 

Il progetto “Webcon steel” ha comportato l’ammodernamento del centro di produzione dell’azienda, un sito di 6.400 mq, dove è sempre disponibile materiale ready to stock proveniente direttamente dal produttore giapponese di Proterial. Si tratta del più ampio magazzino di acciaio per lavorazioni a caldo sul territorio nazionale, con equipaggiamenti di alto livello sia per le attività di taglio che per la movimentazione dei blocchi, fino ad un massimo di 20 ton., dotato di 8 carriponte e 35 macchine di taglio con capacità di lavorazione per le sezioni tonde fino al diametro di 1000 mm e per le sezioni piatte 2300x6000x1000 mm di spessore. Ora questo spazio presenta 5 postazioni su due campate, ognuna delle quali è dotata di 4/5 macchine con capacità di taglio diversificato per una maggiore autonomia di lavoro e gestite con una postazione digitale su cui si caricano righe d’ordine direttamente dall’ufficio programmazione tagli, in collaborazione con l’ufficio commerciale. Inoltre, ogni postazione è adiacente ad una area di magazzino ove sono collocati i materiali codificati per area di locazione e qualità prodotto. Grazie a questi criteri organizzativi, Cs Metal Europe continua a garantire la reperibilità dei materiali e tempi brevi di consegna, in un periodo caratterizzato da scarsa reperibilità e continui ritardi della distribuzione.

Fondamentale per la CS Metal Europe è garantire a pieno la soddisfazione dei propri clienti, ed è per questo che offre un servizio completo a 360°, definendo attività personalizzate sia in ambito di preventivazione che di supporto tecnico di tipo formativo e operativo. CS Metal Europe collabora con i propri partner omologati nel definire le attività relative al servizio di trattamento termico, nell’ottica di mantenere un continuativo supporto tecnico alla propria clientela e pianificare cicli di lavoro dedicati e mirati ad ottenere le più alte prestazioni dell’utensile in esecuzione. Gli impianti dei partner sono collegati ad un sistema di gestione digitale che consente la registrazione in diretta dei diagrammi termici. Questi vengono registrati su un certificato di qualità, così da rendere le operazioni eseguite sui particolari sottoposti al trattamento termico comprensibili e trasparenti.

Metal Europe si è dotata di una gestione organizzativa da ‘grande azienda’, rara nel comparto, che è l’ultimo anello della catena siderurgica, cioè quello dei servizi, in coerenza con la mission di offrire un prodotto e un servizio top quality. Entro il 2035 CS Metal Europe mira ad avere impatto zero sul mercato, come il fornitore giapponese. Il direttore generale Corrado Patriarchi lancia una provocazione: “A fronte dei nostri sforzi, rileviamo purtroppo che lungo il processo manifatturiero della componentistica per gli stampi persiste una mentalità inadeguata alle nuove istanze sociali e del mercato. Anche nel nostro settore, deve farsi strada la cultura del ciclo di vita del prodotto e dei criteri di sostenibilità. Risparmio energetico e contenimento degli sprechi di qualsiasi natura devono diventare linee guida anche nella fase di acquisto. Occorre destarsi da una generale passiva accettazione dello status quo. Intorno a noi tutto è cambiato. CS Metal Europe può fare da capofila di questa rivoluzione nel mondo della distribuzione degli acciai speciali soprattutto grazie alla collaborazione con il fornitore giapponese, il quale oltre a produrre acciai ad altissime prestazioni, rappresenta un esempio di professionalità e onestà di cui sempre più il nostro settore necessita. Siamo pronti a diventare un valido partner per gli stakeholder italiani in grado di superare la sola logica del prezzo quale indicatore per la soluzione di ogni problema. L’industria dell’acciaio deve prepararsi alle stesse sfide degli end user mirando a pianificare obiettivi che possano coniugare efficienza, efficacia, etica e anche bellezza oltre al piacere di crescere insieme; deve perciò riscoprire entusiasmo e passione per una materia che può dare tanto e aiutare la vera economia produttiva".

Conclude il CEO Cristoforo Spina: “Le esigenze del mercato in cui operiamo sono in costante crescita in termini di qualità del prodotto, disponibilità di fornitura e servizio al cliente. Il nostro obbiettivo è di traferire il valore della qualità, quella indiscussa dei nostri materiali, nonché quella del pieno supporto tecnico-commerciale pre vendita e post vendita, affinché i nostri clienti possano produrre al meglio con risultati qualitativi superiori e a costi inferiori, riducendo i tempi di produzione e i costi legati alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle attrezzature. La nuova sede è stata ideata appositamente per incrementare la qualità dei nostri servizi. Lavoriamo per superare le aspettative dei clienti e i nostri limiti!”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bedizzole: Cs metal europe ha concluso il progetto di ecosostenibilità

BresciaToday è in caricamento