menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Brescia: apre in Piazza Duomo la nuova filiale di Bcc Agrobresciano

E' ormai imminente l'apertura della nuova filiale di Bcc Agrobresciano in Piazza Duomo a Brescia

Chiusa una banca, se ne apre un'altra: ormai è ufficiale, imminente. In Piazza Duomo a Brescia presto aprirà la nuova filiale di Bcc Agrobresciano, storico istituto di credito (operativo da 124 anni) che andrà a sostituire la filiale, già chiusa, di un altro istituto coinvolto in una recente aggregazione. “La volontà è garantire una presenza solida e affidabile alla propria città e ai cittadini – si legge in una nota – aspirando a diventare sempre più una banca di riferimento per il territorio, grazie ai requisiti di storicità, solidità e attenzione continua riservata alla propria provincia”.

Anche nell'ultimo anno infatti, nonostante le difficoltà e i cambiamenti repentini imposti, in termini economici e sociali, dall'emergenza pandemica internazionale, Bcc Agrobresciano ha saputo reagire, dimostrando capacità di adattamento e di riorganizzazione, per continuare a garantire l’abituale livello di servizio a soci e clienti, al fine di rendere agevole e immediatamente operativo l’accesso alle misure governative a sostegno delle famiglie e dell’economia.

Sostegno economico nell'anno della pandemia

Ne sono prova: le più di 1.200 sospensioni dei pagamenti dei mutui per un importo pari a quasi 159 milioni di euro; le nuove erogazioni per più di 67 milioni di euro; il plafond di 10 milioni di euro, stanziato dalla banca in corso d’anno per i finanziamenti agevolati a sostegno delle imprese e delle famiglie colpite dall’emergenza coronavirus, e successivamente incrementato a 20 milioni, al fine di ricomprendere il finanziamento delle imprese per l’anticipo CIG; infine, il plafond di 20 milioni di euro a favore di privati per finanziamenti in tema di Eco e Sisma bonus previsti dal cd. Decreto “Rilancio”.

Bcc Agrobresciano, pillole di storia: aperta da 124 anni

Pillole di storia, aspettando la nuova apertura di Piazza Duomo. Da ben 124 anni Bcc Agrobresciano opera sul territorio, “animata – si legge – dall'obiettivo primaria di supportare e valorizzare le comunità locali; un impegno che nel tempo è sempre stato rispettato, attraverso un adattamento continuo alle nuove esigenze e condizioni di mercato, e che ha avuto un riscontro tangibile anche presso la base sociale, costantemente incrementata”.

Ad oggi Bcc Agrobresciano conta 6.350 membri, dei quali 961 sono di Brescia. Negli anni il sostegno della banca alla città è stato fortemente sentito e partecipato, anche mediante la sponsorizzazione di iniziative legate al sociale, alla cultura e all'arte, in sinergia con le istituzioni tra cui il Comune di Brescia, la Confartigianato Imprese e l'Università. Solo per citarne alcune: Librixia, il Festival pianistico internazionale di Brescia e Bergamo, il progetto universitario C-Lab, il progetto Abibook, le iniziative organizzate con Cast Alimenti. 

La nuova filiale di Piazza Duomo: "Nel cuore della città"

“Con grande senso di responsabilità e fiducia – spiega Osvaldo Scalvenzi, presidente del Cda – annunciamo l'apertura di una nuova filiale nel cuore della città, certi che solo una presenza capillare sul territorio, dal centro alla periferia fino ai suoi Comuni, possa garantire vicinanza e sostegno ai bresciani, soprattutto in un momento storico tanto delicato e complesso. Da sempre abbiamo a cuore Brescia e ci adoperiamo per essere una Banca al servizio dei suoi cittadini, sia privati sia imprese, non solo mediante l'erogazione di servizi bancari e interventi finanziari adeguati, ma anche mediante il sostegno e la sponsorizzazione di molteplici iniziative sociali, culturali e artistiche, divenendo noi stessi portavoce del valore della nostra città e dei suoi cittadini”.

I primi numeri dell'esercizio 2020

Per concludere, questi sono i primi dati disponibili sull'esercizio 2020. Tali dati indicano, oltre alla crescita degli impieghi, in aumento del 2,3% rispetto al 2019, anche una sensibile crescita sul fronte della raccolta che, al 31/12/20, è pari a 1.126 milioni di euro, segnando un +8,4%. Sul fronte reddituale si evidenzia un utile netto di circa 4,5 milioni di euro, sostanzialmente in linea con l’utile dell’esercizio precedente. Gli indicatori di rischio riflettono gli effetti positivi del percorso virtuoso da tempo avviato: la solidità patrimoniale di Bcc Agrobresciano risulta ulteriormente rafforzata dalle coperture effettuate nel 2020 sui crediti deteriorati, incrementate al 62,51% a fine 2020. Il credito anomalo netto è pari al 3,31%. I fondi propri corrispondono a 85,2 milioni di euro e il Total Capital Ratio è pari al 19,37 in crescita del 10,24% rispetto al 2019. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento