Economia

Crollo azionario Valsabbina: "Centinaia di clienti pronti a far causa". Ma la banca smentisce: "Speculazioni"

L'annuncio dell'azione collettiva è stato dato dallo Studio Legale Zanvettorbruschi. La risposta di Banca Valsabbina: "Si alimentano speculazioni, abbiamo dato incarico ai nostri legali di tutelare la reputazione dell'istituto"

Prime azioni legali da parte di clienti della Banca Valsabbina, dopo il fragoroso crollo delle azioni registrato nell'arco di pochi mesi, fino all’allarme rosso (meno 68%) a cui si è arrivati negli ultimi giorni.

Ad annunciarlo è lo Studio Legale Associato Zanvettorbruschi, che ha reso noto di essere stato contattato da diversi investitori in cerca giustizia: “Hanno ricevuto la notizia poche ore fa dell’ulteriore crollo delle azioni che, soltanto oggi, si sono rilevate titoli altamente rischiosi”, scrive in un comunicato il pool di avvocati con sede a Brescia, Treviso, Roma e Udine, specializzato da anni nell’ambito del diritto bancario e della tutela degli investitori.

“Abbiamo già raccolto un centinaio di mandati da investitori della Valsabbina - continuano i legali -, che non erano al corrente della volatilità del prodotto, pensando, invece, di avere accantonato i propri risparmi di una vita in prodotti sicuri al pari dei Bot e che, ora, intendono procedere per l’azione di risarcimento, nell’ipotesi in cui venissero confermate le violazioni di legge”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crollo azionario Valsabbina: "Centinaia di clienti pronti a far causa". Ma la banca smentisce: "Speculazioni"

BresciaToday è in caricamento