Domenica, 17 Ottobre 2021
Economia Roncadelle

Centrale elettrica da 1.100 megawatt: un affare da 50 milioni di euro

Nuova maxi-commessa per il gruppo Atb Riva Calzoni con sede a Roncadelle: la società bresciana lavorerà in Canada a una nuova centrale idroelettrica

Un affare da quasi 70 milioni di dollari canadesi, insomma quasi 50 milioni di euro: l'Atb Riva Calzoni (quartier generale a Roncadelle) è stata scelta dalla Bc Hydro, società pubblica canadese del settore energetico, per la fornitura di tutti i componenti meccanici del futuro Site C, un gigantesco impianto idroelettrico (da oltre 1100 megawatt) attualmente in costruzione a Fort St John, sulle rive del Peace Rivere, in British Columbia.

Un maxi-impianto che arriverà a produrre fino a 5100 gigawatt ora ogni anno, e potrà alimentare il fabbisogno di circa mezzo milione di famiglie, praticamente mezza provincia di Brescia. L'accordo è stato siglato grazie al supporto degli istituti bancari Unicredit e Deutsche Bank, con il contributo di Sace (Gruppo CDP).

Le prime consegne dei componenti, che verranno costruiti principabilmente a Roncadelle, sono state programmate per la fine dell'anno, ma la gran parte delle forniture partirà tra il 2019 e il 2020. Lavori già in corso, l'obiettivo è concludere la realizzazione dell'impianto nei prossimi sei anni, entro e non oltre il 2024.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale elettrica da 1.100 megawatt: un affare da 50 milioni di euro

BresciaToday è in caricamento