rotate-mobile
Economia

Guidava un impero da centinaia di milioni di euro: è morto Antonio Vienna

Patron e fondatore del Giva Group, lascia moglie e figli

È morto l'imprenditore Antonio Vienna, presidente e fondatore del Giva Group, quartier generale a Milano ma sedi operative e stabilimenti anche a Bagnolo Mella e Visano. Lo ha reso noto l'azienda in una nota: “La società esprime le più sentite condoglianze alla famiglia e a tutta la comunità di dipendenti per questa enorme perdita. Forti del suo insegnamento, insieme ci impegneremo per garantire la continuità dei suoi progetti”.

Il gruppo Giva

Una storia che comincia da lontano: è nel 1961 che i fratelli Vienna fondano la Forgia di Bollate, a cui seguirà l'anno successivo la Forgiatura Antonio Vienna di Rho. Negli anni '80 comincia l'espansione bresciana, con l'acquisizione della Ofar di Visano (anch'essa fondata nel 1961) che si fonderà poi con la Forges, nel 2019, con una sola “company” ma tre stabilimenti (oltre a Visano anche Canneto sull'Oglio e Cividale del Friuli). Fa parte del gruppo anche la Italfond spa di Bagnolo Mella, che da sola vanta un fatturato da oltre 200 milioni di euro (nel 2022).

Il gruppo Giva conta oggi 15 stabilimenti in Italia e all'estero, 1.500 clienti da tutto il mondo, oltre 1.200 dipendenti. Il patron Antonio Vienna lascia nel dolore la moglie Gabriella, le figlie Angela e Antonella, i nipoti Jacopo, Nicole, Beatrice e Tommaso, il genero Giovanni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidava un impero da centinaia di milioni di euro: è morto Antonio Vienna

BresciaToday è in caricamento