Martedì, 21 Settembre 2021
Economia Rovato

Crisi nera, niente stipendi né tredicesime: in 200 rischiano il posto di lavoro

Una crisi senza precedenti per il gruppo L'Alco Spa, con sede a Rovato e che gestisce i marchi Despar, Eurospar e Interspar in Lombardia e in provincia di Brescia

Crisi nera, nerissima per i supermercati del gruppo L'Alco Spa e Gestione Centri commerciali Spa di Rovato, che gestisce una ventina di store a marchio Despar, Eurospar e Interspar solo in provincia di Brescia, e più di 40 in Lombardia considerando anche i negozi Cash&Carry (per addetti ai lavori e partite Iva).

Come riferiscono i sindacati Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs in una nota congiunta, sarebbero centinaia i lavoratori anche nel Bresciano che non ricevono più lo stipendio con puntualità, e che non avrebbero neanche ricevuto la tredicesima alla fine dell'anno (come contratto prevede). Sono circa 800 i dipendenti del gruppo in tutta la Lombardia, e quasi 500 nella nostra provincia.

In un anno e mezzo già chiusi 8 supermercati

Trattative in corso per la cessione. Il gruppo, in crisi da tempo, avrebbe patito un colpo ineluttabile a causa della pandemia. Nell'ultimo anno e mezzo sono già stati chiusi 7 supermercati bresciani e un altro a Bergamo. Da qualche settimana, inoltre, ci sarebbero problemi con il pagamento dei fornitori: questo spiegherebbe gli scaffali  mezzi vuoti in diversi negozi.

Ad oggi, riferiscono ancora i sindacati, ci sarebbe una sola offerta concreta: la società interessata avrebbe però già presentato un piano in cui sono previsti almeno 200 esuberi tra gli attuali dipendenti. Le richieste: più garanzie per i lavoratori, l'immediato pagamento degli arretrati, incentivi e bonus più sostanziosi per chi dovesse accettare l'uscita dall'azienda. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi nera, niente stipendi né tredicesime: in 200 rischiano il posto di lavoro

BresciaToday è in caricamento