Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Fisco, record di accordi tra comuni e Agenzia delle Entrate a Brescia

La Direzione provinciale di Brescia è la prima in Italia per il numero di convenzioni firmate con i comuni, in base alla normativa che permette la partecipazione all'attività di contrasto all'evasione

Un piccolo record tutto bresciano. La Direzione provinciale di Brescia dell'Agenzia delle Entrate è la prima in Italia per il numero di convenzioni firmate con i comuni, in base alla normativa che permette la loro partecipazione all'attività di contrasto all'evasione fiscale: 88 su 206.

In tre mesi, dal primo gennaio 2012 ad oggi, sono 76 le segnalazioni di sospetta evasione arrivate all'Agenzia; per la massima parte riguardano proprietà edilizie e patrimonio immobiliare, beni indicativi di capacità contributiva. Di queste 76, 50 sono partite dal comune di Brescia e per la stragrande maggioranza dalla polizia locale, che ha posto l'attenzione soprattutto sulla prostituzione in appartamento e sui mezzi parcheggiati nei posteggi riservati ai disabili e sulle piste ciclabili.


Il vicesindaco e assessore alla sicurezza di Brescia, Fabio Rolfi: "Abbiamo scovato un ambulante evasore totale e una prostituta sconosciuta al fisco cui erano intestate proprietà immobiliari anche in città. Ora stiamo lavorando sulla verifica sistematica delle certificazioni ISEE". "Ciò che ora si chiede è una stretta sulle residenze fiscali all'estero" ha detto il direttore provinciale dell'Agenzia delle Entrate di Brescia, Antonino Lucido. (ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fisco, record di accordi tra comuni e Agenzia delle Entrate a Brescia

BresciaToday è in caricamento