Economia

Aeroporto di Montichiari: da Verona una nuova proposta per la svolta

Il braccio di ferro a colpi di dichiarazioni al vetriolo non si ferma, ma l'ultima proposta di Verona però potrebbe aprire nuovi scenari. La palla ora passa a Brescia

La situazione dell’aeroporto di Montichiari è in fase di stallo dal mese di febbraio. Il braccio di ferro a colpi di dichiarazioni al vetriolo non si ferma, ma l’ultima apertura di Verona però potrebbe aprire nuovi scenari.

La proposta degli scaligeri prevede che: Provincia di Brescia e Camera di Commercio avranno la quota del 76% nel controllo della società (come richiesto da Brescia), potranno opporsi alla stipula di accordi se lo vorranno fare ma, in caso di opposizione a lungo termine e contrarietà su scelte strategiche con gli altri soggetti coinvolti (cioè Verona) la società potrà deliberatamente liquidare le quote e mettere fuori Brescia.


Ora la palla passa al presidente della Provincia Molgora e al presidente della Camera di Commercio Bettoni, i quali dovranno decidere se accettare la proposta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto di Montichiari: da Verona una nuova proposta per la svolta

BresciaToday è in caricamento