Economia

Aeroporti: Cda Verona-Brescia apre all'ingresso di Save

La ratifica affidata all'assemblea del prossimo 28 ottobre

Il Consiglio d'amministrazione della Catullo Spa, la società di gestione degli aeroporti di Verona e Brescia, ha dato la propria approvazione giovedì all'entrata nel capitale della 'Save' di Venezia con una quota di minoranza.

Lo rende noto la 'Catullo spa' dopo le indicazioni del gruppo di esperti chiamati a valutare la proposta non vincolante di Save, che gestisce gli scali di Venezia e Treviso, per entrare nella compagine societaria. Illustrate dal Presidente Paolo Arena le risultanze del lavoro dei tecnici, il Cda ha ritenuto l'esito esaustivo per essere presentato all'Assemblea dei soci, cui spetta la decisione ultima, convocata per il 28 ottobre prossimo.


Arena ha detto di aver ricevuto anche una proposta da parte di Sacbo Spa, la società di gestione dell'aeroporto di Bergamo. Il Cda ha preso atto che la proposta non contiene alcuna indicazione circa il possibile valore economico da impegnare per l'operazione, che non prevede alcuna partnership con Catullo Spa per lo sviluppo degli aeroporti e che propone esclusivamente l'acquisto di un ramo d'azienda non corrispondente all'attuale struttura societaria con due concessioni inscindibili in capo alla Catullo Spa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporti: Cda Verona-Brescia apre all'ingresso di Save

BresciaToday è in caricamento