Domenica, 13 Giugno 2021
Economia

Sulla BreBeMi il nero fumo dei soldi bruciati: un «rosso» da capogiro

Questo il risultato del passivo degli ultimi anni: 157 milioni di euro di "rosso". Passivo recuperato con la riduzione del capitale sociale della BreBemi: da 332 a 175 milioni

Ricavi dai pedaggi oltre i 25 milioni, il risultato ante oneri finanziari per la prima volta con il segno positivo (9,7 milioni di euro), il margine operativo lordo in aumento fino a 13 milioni e mezzo. Mentre intanto si lavora all'ormai prossima apertura (entro fine anno) del cantiere di Castegnato per il collegamento “diretto” con l'autostrada A4.

La BreBeMi fa i conti in casa propria: risultati positivi, quelli citati poco fa, ma nei primi 6 mesi del 2016 le perdite non accennano a fermarsi. Il rosso anche quest'anno (e solo fino al 30 giugno) ha già superato i 26 milioni e mezzo, e va ad aggiungersi ai quasi 69 milioni del 2015, e ai 61 milioni e mezzo degli esercizi precedenti.

In tutto, le perdite superano i 157 milioni di euro. La conseguenza pratica di un risultato d'esercizio negli anni sempre negativo: ecco perché l'assemblea dei soci ha deliberato la riduzione del capitale sociale, per recuperare così il passivo.

E la società di BreBeMi si trova così praticamente dimezzata, nei termini del suo patrimonio netto: da 332 a 175 milioni di euro. I ricavi sui pedaggi, rispetto allo stesso periodo del 2015, sono aumentati di quasi 8 milioni. Ma le spese contano, eccome: gli oneri finanziari, e solo per il primo semestre del 2016, ammontano a poco meno di 46 milioni di euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sulla BreBeMi il nero fumo dei soldi bruciati: un «rosso» da capogiro

BresciaToday è in caricamento