Martedì, 15 Giugno 2021
Economia

A2A: incontro Del Bono-Pisapia per rivedere patti e governance

Rebecchi, Partito Democratico: "No a ribaltoni, ma la remissione del mandato da parte dei consiglieri imposti dal centrodestra sarebbe un bel gesto"

La prossima settimana i sindaci di Brescia e Milano si incontreranno per discutere della revisione dei patti parasociali e della governance con cui i due Comuni governano, con il 55% del capitale, A2A. Lo ha annunciato a margine dell'assemblea di A2A, Aldo Rebecchi, presidente uscente della commissione partecipate del Comune di Brescia ed importante esponente del Pd bresciano, vincitore delle elezioni amministrative che hanno incoronato Emilio Del Bono sindaco.

«Taglio dei costi»,
la fredda contabilità di A2A: 400 esuberi

Quella della revisione dei patti, in scadenza il 31 dicembre ma la cui disdetta deve pervenire entro il 30 giugno, "é una partita in mano ai due sindaci che si incontreranno la settimana prossima per decidere il percorso da prendere" ha spiegato Rebecchi. "Il consiglio comunale uscente - ha aggiunto - ha approvato una mozione unitaria per la semplificazione del duale. Brescia dirà che bisogna correggere la governance, 23 consiglieri sono tanti, chiederemo certamente uno snellimento. E queste sono correzioni che abbiamo chiesto in corso di mandato".

"I tempi e i modi" per la revisione dei patti, attraverso una disdetta o una proroga ponte, "li decideranno i sindaci". In ogni caso la nuova amministrazione di centrosinistra non ripeterà quello che aveva fatto il centrodestra che, conquistando la città della Leonessa cinque anni fa, aveva sostituito i consiglieri di indicazione bresciana con uomini di sua fiducia: "escludiamo cose di questo genere, non siamo per i ribaltoni. Certo, se rimettessero il mandato - aggiunge - sarebbe un bel gesto. Se fossi in loro io lo farei".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2A: incontro Del Bono-Pisapia per rivedere patti e governance

BresciaToday è in caricamento