Mercoledì, 22 Settembre 2021
Economia

A2A: 5% in vendita entro giugno, roadmap per la cessione

Martedì l'incontro a Brescia tra Del Bono e Pisapia. I due sindaci sono in cerca di un possibile acquirente

Calcio di inizio alla vendita della quota del 5% di A2a. I sindaci di Milano e Brescia, azionisti della società dell'energia al 55%, hanno avviato il percorso che, negli obiettivi, porterà a cedere il pacchetto per giugno.

"Prima si avrà la nomina di un consulente finanziario, poi ci sarà un bando. Questo permetterà l'individuazione di un soggetto che deve fare il valore peritale della quota che mettiamo in vendita. E poi, in una fase successiva, verrà individuato il soggetto che allocherà il 5%", ha spiegato il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, indicando "entro giugno" il termine dell'operazione.

"Oggi - ha chiarito Del Bono in un breve incontro con la stampa insieme al collega milanese, Giuliano Pisapia, oggi in visita a Brescia - abbiamo solo deciso il percorso, le procedure e le tempistiche, che hanno una loro complessità". "Abbiamo iniziato a discutere sulle modalità di cessione delle quote di A2a. Non abbiamo parlato di governance futura, questo sarà un tema che verrà affrontato al momento opportuno", ha aggiunto Pisapia, con riferimento alla decisione, già presa, di mandare in soffitta il sistema duale e alle relative nomine in vista dell'assemblea di primavera.

Dopo la fumata nera della Fondazione Cariplo, che ha negato un interesse a rilevare la quota, "nessuno di noi due è in grado di sapere chi comprerà e a quali condizioni. Direi che non c'è nessuno che si è fatto avanti e nessuno che si è tirato indietro, perché siamo ancora in una fase interlocutoria", ha risposto poi Del Bono a una domanda su eventuali potenziali acquirenti.

I due comuni starebbero sondando alcuni soggetti, comprese alcune fondazioni del Nordest, ma poi la partita si giocherà sul prezzo. Nel frattempo la mattinata bresciana è servita a Pisapia a vedere, dopo l'incontro nella sede della società, il termovalorizzatore. "Andava sanata una ferita che nella nostra città è stata oggettivamente percepita come tale, e cioè come una sorta di espropriazione", è il significato simbolico che Del Bono ha attribuito alla visita. In Borsa scarsa la reazione del titolo A2a che ha chiuso in rialzo dello 0,60% facendo meglio dell'intero listino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2A: 5% in vendita entro giugno, roadmap per la cessione

BresciaToday è in caricamento