menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A2A: termovalorizzatore di Acerra, confermati gli elevati standard produttivi

Nei primi sei mesi del 2012 il termovalorizzatore di Acerra - gestito da A2A, multiutility controllata dai comuni di Brescie e Milano, ha confermato elevati standard produttivi, con 90.000 t di rifiuti trattati
, 266 GWh di energia elettrica prodotta, evitando il consumo di 50.000 t di petrolio e producendo emissioni in atmosfera ampiamente al di sotto dei limiti di legge

Nei primi sei mesi del 2012 il termovalorizzatore di Acerra ha trattato 290.000 t di rifiuti, confermando gli elevati standard produttivi raggiunti.?Contestualmente, grazie alla valorizzazione energetica dei rifiuti, sono stati immessi in rete 266 GWh di energia elettrica (pari al fabbisogno energetico, nel semestre, di 200.000 famiglie) ed evitato il consumo di 50.000 tep (tonnellate di petrolio equivalente).

Il termovalorizzatore ha confermato ottimi risultati anche per quanto riguarda i dati delle emissioni in atmosfera che, grazie alle moderne tecnologie di depurazione dei gas di combustione impiegate, continuano a far registrare valori ampiamente al di sotto dei limiti imposti dalle normative di riferimento e di quelli ancora più stringenti fissati dall’Autorizzazione Integrata.

Partenope Ambiente, società dal gruppo A2A cui è affidata la gestione dell’impianto, conta di ripetere anche nel 2012 le eccellenti performance ottenute nell’anno precedente, quando il termovalorizzatore ha conseguito la piena capacità produttiva dell’impianto, con il trattamento di oltre 600.000 t di rifiuti.

Nel corso del primo semestre del 2012 la società, come di consueto, ha aperto le porte dell’impianto ad associazioni di consumatori, ambientaliste, di categoria e alle scolaresche che ne hanno fatto richiesta e che hanno avuto modo di informarsi sulle modalità di gestione e di funzionamento della struttura e di conoscere da vicino l’importante contributo fornito dal termovalorizzatore nella gestione del ciclo dei rifiuti in Campania.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento