Economia

A2A, l'assessore Di Mezza: «Posizioni di Tabacci non percorribili»

"Perseverare in questi atteggiamenti - scrive Di Mezza in una nota - rischia di arrecare grave pregiudizio all'azienda, soprattutto in questa delicata fase di trattative per il riassetto di Edison"

I comuni di Brescia e di Milano "sono legati da un patto di sindacato in base al quale le scelte e gli indirizzi strategici di A2A debbano essere condivisi: sorprende che l'on. Tabacci prenda posizioni che risulterebbero non percorribili senza l'accordo del comune di Brescia, stante la partecipazione paritetica degli enti al controllo della società".

Edison, ultimatum dai francesi di Edf: «Prendere o lasciare»

E' quanto scrive in una nota l'assessore al bilancio del comune di Brescia, Fausto di Mezza, in merito alle esternazioni del suo omologo milanese, Bruno Tabacci, riguardanti i futuri assetti di A2A. Tabacci, tra le altre cose, ha dichiarato pesantemente: "I francesi dovranno accettare se non vogliono la guerra, diversamente saremo costretti a muoverci sul terreno dell'ostilità e ci sono tanti strumenti..."

Affermazioni che, precisa l'assessore di Mezza, non sono state preventivamente condivise dal comune di Brescia. "Il Comune di Brescia - conclude la nota - confida nell'operato del management di A2A, che sta lavorando alacremente per il positivo esito della trattativa, come emerso anche nel corso dei recenti incontri alla presenza del Ministro dello Sviluppo Economico e delle Infrastrutture e Trasporti, dott. Corrado Passera".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2A, l'assessore Di Mezza: «Posizioni di Tabacci non percorribili»

BresciaToday è in caricamento