I grattacieli di New York parlano bresciano: commessa milionaria per il gruppo Metra

Il gruppo Metra di Rodengo Saiano al lavoro negli States con tre commesse milionarie per la realizzazione di tre grattacieli: uno di questi sarà il secondo più alto di tutta New York

In primo piano, sulla sinistra, il One Vanderbilt di New York

L'architettura e il desing bresciano alla conquista di Manhattan, nel cuore della Grande Mela: il gruppo Metra di Rodengo Saiano sta lavorando a tre gigantesche “torri” in una delle città più grandi e conosciute al mondo.

Lo scrive il Giornale di Brescia: la storica azienda specialista in alluminio è al lavoro per la realizzazione della torre One Vanderbilt, una commessa da 1000 tonnellate per quello che sarà il secondo grattacielo più alto di tutta New York, una sessantina di piani e 427 metri verso le nuvole.

Oltre a questa, l'ultima in ordine di tempo, anche la torre Pathmark del gruppo Permasteelisa e quella per New Hudson Facades: work in progress, entrambe verranno realizzate a Manhattan. Una bella soddisfazione per la multinazionale bresciana con sede a Rodengo Saiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

Torna su
BresciaToday è in caricamento